Utente 837XXX
Egregio Dottore buona sera!

Vorrei gentilmente chiederle un parere riguardo a dei capogiri che ogni tanto mi vengono, procurandomi ansia e preoccupazione.

Premetto che una volta l'anno faccio gli esami del sangue e sono sempre buoni, faccio un ECG normale e sotto sforzo per la palestra ed è ok.

Quando sto molto tempo seduto per esempio a casa o al cinema, mi alzo e mi vengono dei capogiri. Non sono forti, ma devo stare fermo perchè se alzo o abbasso la testa mi aumentano. Poi, dopo un giorno spariscono per qualche tempo.

Premetto che ho una scoliosi e il medico mi ha detto che potrebbero essere causati da una cervicale.

Ho fatto la RM alla schiena e questi i risultati:

RISONANZA MAGNETICA DEL RACHIDE LOMBARE:

L'esame non ha dimostrato la presenza di ernie discali.
in D12-L1 si osservano sporgenze artrosiche dei margini somatici posteriori.
Il disco interposto è assottigliato per disidratazione.
Irregolarità di alcune limitanti articolari da osteocondrosi.
Normale morfologia e segnale del cono midollare e delle diramazioni intradurali.

Vorrei per l'appunto chiederle gentilmente se reputa utile un esame angiologico per vedere se è un problema di circolazione. Ho 39 anni !

Mi può consigliare per favore la prassi migliore per poter affrontare il problema!
La ringrazio vivamente e le auguro buona giornata!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
l'approccio più corretto potrebbe essere quello di sottoporsi preventivamente a visita otorinolaringoiatrica e/o neurologica. Sulla base delle osservazioni specialistiche si procedereà o meno ad approfondimento mediante indagini strumentali.
[#2] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore, la ringrazio vivamente per la sua risposta.

Proprio oggi mi sono recato dal medico che mi ha misurato la pressione 110/70 e visitato il collo facendomi fare dei movimenti con la testa.

Probabilmente mi ha detto che ho una labirintite che causa queste vertigini che più che vertigini è come un senso di instabilità e ubriachezza.

Ho già prenotato una visita dall'otorino.

Speriamo bene, sono piuttosto preoccupato anche perchè ho avuto delle vertigini in vita mia, ma questa è la prima volta che mi durano più di un giorno.

Non ho dolore da nessuna parte, solo sento un pò di rumore quando muovo il collo, come se le ossa fossero un pò arrugginite (non trovo altro termine).

Secondo lei può essere qualcosa di risolvibile? Su interne c'è scritto di tutto sulle vertigini, addirittura si arriva al tumore al cervello...

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Su Internet ovviamente c'è di tutto perché la Medicina è campo smisurato in cui bisogna saper navigare sapendo cogliere segni e sintomi che indirizzano; e non sempre è semplice trovare la direzione.
Ecco perché fare il Medico non è proprio semplicissimo, contrariamente a quello che molti "giornalisti" pensano.
Tornando al Suo caso, la preesistenza delle vertigini per il passato dovrebbe essere elemento tranquillizzante.
[#4] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dottore, ho effettuato ieri una visita approfondita dall'Otorino. Mi ha fatto molto test: nistagmo spontaneo, nistagmo da sguardo laterale, manovra di Hall Pike, Manovra di Pagnini, tet di Romberg, Test di indicazione, test degli indici, head shaking test.
Tutto nella norma.

Ho effettuato anche il test della glicemia e risulta nei limiti. Anche la pressione misurata due volta era normale: 120/70.

Non ho fatto esame al cuore perchè a Giugno feci EGC con Ecocardiogramma e due settimana fa EGC sotto sforzo per la palestra ed è sempre stato tutto nella norma.

Mi ha molto rincuorato in un certo senso e devo dire che dopo alcune manovre, il senso di instabilità è diminuito moltissimo, ma non del tutto.

Tutti i medici che mi hanno visitato convergono si una piccola cervicale e per togliermi il problema al 100% conoscendo la mia ipocondria mi hanno consigliato un RM senza contrasto.

Egregio Dottore, Lei cosa ne pensa? Sarà il caso di farla giusto per sfizio o come dice il mio medico di Base, devo vivere una vita più tranquilla.

Ma sa... è difficile spiegare la sensazione d'ansia e di preoccupazione che si crea quando si verificano eventi del genere. Ma capisco perfettamente che la vita non può filare liscia per sempre, qualche acciacco si verifica per forza, vorrei solo capire perchè per ogni minima cosa, cado nel panico più profondo.

Mi dia un consiglio per favore. La ringrazio di cuore e le auguro una buona giornata!
[#5] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Comprenderà la difficoltà di essere "rassicuranti" a distanza.
Lei è stato sottoposto ad un esame clinico molto accurato e da questa postazione non possiamo che consigliarLe di attenersi ai consigli e valutazioni del Suo Medico.