Utente 362XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 19 anni e da un paio di settimane a questa parte ho avuto il mio primo rapporto sessuale. Mi sono spesso chiesto se avevo l eiaculazione precoce perché in varie occasioni sono venuto in un tempo molto breve (coii preliminari intendo) . Alla fine mi sono rassicurato perché ho visto che questo accadeva solo in determinate situazioni, come per esempio il luogo che magari poteva crearmi disagio o l' astinenza per una settimana o poco meno).In eeffetti ci sono state occasioni dove sono riuscito a durare anche venti minuti o mezz'ora. Il punto è che ultimamente vengo subito durante il rapporto indipendentemente dal luogo o dal tempo trascorso e che ,invece, riesco a raggiungere un tempo soddisfacente ( dai venti ad anche i 40 minuti) solo al secondo o terzo rapporto della giornata (sia sessuale completo che con solo i preliminari). La mia domanda è : anche se so che non si tratta di eiaculazione precoce vera e propria perché questo non accade sempre, è possibile risolvere in qualche modo questo problema? Con magari tecniche applicabili in casa da solo o con la lpartner. Vorrei aggiungere che questo non è un problema che crea un disagio forte ora che ho una compagna fissa, ma potrebbe esserlo se dovessi avere rapporti occasionali e in ogni caso non si ha sempre a disposizione tutta una giornata per recuperare la prima " performance" precoce. Grazie mille in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ogni rapporto deve avere la sua dignità e,quindi,solo con il tempo,e con l'esperienza,potrà avere una costanza di rendimento con i tempi eiaculatori.Se il rapporto non é vaginale,come va?Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille dottore, se il rapporto non è vaginalesi ppresenta la stessa dinamica. Sono consapevole del fatto che col tempo si acquisisca esperienza ma restano due i miei interrogativi : c'è un modo per imparare a controllare prima la propria eiaculazione. E la seconda : è possibile che l'orgasmo multiplo durante il rapporto sessuale a lungo andare porti qualche danno sia psicologico che fisico? ( infiammazioni oppure portare l'organismo ad abituarsi ad eiaculare più volte e quindi spostare l'eiaculazione precoce anche al secondo o terzo rapporto)?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esistono modi standardizzati ed esportabili per tutti in quanto le variabili sono numerose, particolarmente quelle legate alle diverse partners,ma anche alla medesima partner.Ripetere un rapporto nella stessa seduta non fa male al fisico ma,alla lunga,tale strategia non potrà essere mantenuta.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

quasi tuttio gli adolescenti hanno una eiaculazione immediata, veloce, precoce in occasione del primo rapporto ma tempi assolutamente validi e gratificanti nei rapporti successivi con la stessa ragazza ( sicuramente esiste uno stato di eccitazione inferiore) che, a tale età, possono avvenire in tempi assolutamente brevi, pochi minuti abbia pazienza e vedrà che potrà gestire bene la sua "tempistica" eiaculatoria
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille dott. Pozza