Utente 892XXX
Gent.mi dottori,
avrei necessità di avere un vostro aiuto. Un mio parente è stato ricoverato per essere operato alla cistifellea in quanto ha i calcoli. Dopo una Colangiografia a risonanza magnetica hanno deciso di effettuare una PCRE prima di effettuare la rimozione della cistifellea.
Avrei bisogno di capire perchè deve essere effettuato questo intervento visto che poi la cistifellea va tolta. E' necessario? non si può fare tutto in un unico intervento? Si può effettuare in anestesia totale e non da svegli? Grazie. Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Probabilmente perchè ha anche dei calcoli nella via biliare.
In genere si fa in sedazione profonda o anestesia generale.Prego.
[#2] dopo  
Utente 892XXX

Iscritto dal 2008
Lei dottore è davvero molto disponibile: mi ha risposto in 10 minuti!
Perché allora questi dottori vogliono fargliela da sveglio?
Un'altra domanda che le avevo posto è se i due interventi possono essere effettuati in un'unica volta.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Credo improrabile non venga eseguita alcuna sedazione.
In alcune strutture, come ad esempio la mia, le procedure vengono eseguite contemporaneamente. Dipende dalle competenze e dalla disponibilità di specialisti nelle varie realta'.Eseguirla prima o dopo non è scorretto. Sono diversi approcci tutti validi.Prego.
[#4] dopo  
Utente 892XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
domani chiedo nuovamente se gli faranno l'anestesia.
Se sono entrambe le procedure valide, ci devono anche essere motivazioni valide. Quali possono essere?
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Certo.
Le ho risposto sopra che dipende dalle abitudini e competenze locali, a parita' di efficacia.Prego.
[#6] dopo  
Utente 892XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le sue risposte.
Comprendo la sua delicatezza nel dare la sua opinione, ma quello che comprendo è che forse non sono molto competenti i medici che non effettuano i due interventi contemporaneamente, perché far subire due interventi e non risolvere tutto in un'unica volta? Comunque almeno potrebbero dare spiegazioni.
Le farò sapere come evolve la situazione.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Mi spiace non essere stato chiaro.
Non esiste alcuna evidenza che eseguire le due procedure contemporaneamente o separtamente sia meglio o peggio. Sono solo due modi diversi ugualmente validi per ottenere lo stesso risultato.
[#8] dopo  
Utente 892XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera dott. Favara,
ora so con certezza che non gli faranno l'anestesia generale, ma una sedazione, che comporta comunque essere svegli. Se fosse prevista l'anestesia generale, penso che verrebbe da sé fare i due interventi contemporaneamente, come avviene nella struttura dove lei lavora.
Pur avendo chiesto perchè non possono risolvere tutto con un unico intervento, non ho ricevuto una valida risposta, per cui continuo a pensare che non vi sia un motivo valido, e che l'interesse del paziente non sempre purtroppo viene prima di tutto.
La ringrazio per la sua disponibilità e la saluto cordialmente