Utente 363XXX
Il 5 ottobre durante una partita di calcio ho riscontrato una frattura all'alluce destro, frattura base falange del primo dito se non erro, ho portato una stecca fino al 21 ottobre (15gg) dopo aver tolto la stecca il dottore ha detto di non calciare per almeno 10 giorni per sicurezza, pero potevo allenarmi lo stesso, quindi io ho fatto un altra settimana a casa per stare più tranquillo e non forzare i tempi e poi ho ripreso ad allenarmi pero solo corsa per riprendere la forma non ho assolutamente calciato, oggi è 3 novembre e io ancora sento dolore nella parte sotto verso destra dell'alluce, quando tocco sento che ci sono i nervi accavallati, secondo e per quello che sento dolore, perchè dopo un mese mi sembra strano che mi faccia ancora male anche perchè era si una frattura ma niente di grave, cosa mi consigliate di fare? Aiutatemi vi prego

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
12% attualità
0% socialità
SILVI (TE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Buonasera,
senza poterla visitare e valutare le radiografie è difficile dare una risposta senza essere vaghi, ma sappia che le fratture, per quanto semplici impiegano tempo a consolidare completamente, il che include la persistenza di dolore anche per più tempo, considerando poi che l'alluce è fondamentale per la deambulazione.
Le consiglio di avere pazienza ed aspettare a calciare ancora per un po'.
Qualora il dolore persistesse ancora tra qualche settimana, torni dall'ortopedico che l'ha seguita magari con una radiografia di controllo.
P.S. i nervi non si accavallano stia tranquillo, sotto l'alluce esistono delle piccole ossa chiamate sesamoidi, nel contesto dei tendini flessori, potrebbe trattarsi semplicemente di una tendinite.