Utente 315XXX
Buongiorno,
Ho 38 anni e soffro di disfunzione erettile e con difficoltà a mantenere l'erezione e
dall'altra parte il membro presenta una forte angolazione a sinistra.
Per ovviare in parte al problema dell'erezione assumo il farmaco levitra.
Funziona molto bene anche in dosi piccole. Infatti il professore inizialmente mi aveva indicato l'assunzione di levitra orosolubile da 10 mg. Gli effetti erano devastanti. In tutti i sensi. Sia da un punto di vista positivo ma purtroppo anche da un punto di vista negativo. Infatti dopo l'assunzione gli effetti collaterali si facevano sentire in modo molto pronunciato in particolare fortissimo rossore in volto, cefalea e vertigini.
Così sono passato a levitra da 5 mg. Effetti positivi identici ma anche gli effetti negativi. Soprattutto il rossore in viso fatidiosissimo ed evidentissimo. Avevo scritto in fronte che avevo preso "qualcosa".
Inoltre aggiungo che il pene presentando una forte deviazione potrebbe subire danni dal fatto che assumo levitra perchè in alcuni siti medici ho letto che il levitra è controindicato in soggetti che hanno il membro con una malformazione.
In definitiva visto che ho una compagna fissa attualmente avrei risolto con il levitra da un punto di vista dell'efficacia ma non dell'efficienza visti i forti effetti collaterali.
Esiste un modo per ridurli o un'altro farmaco anche naturale che se usato in associazione con levitra da gli stessi effetti ma potrei ridurre la dose a metà pasticca da 5mg e quindi 2.5 mg?
Vi prego anche di spiegarmi se il levitra quali effetti negativi produce sul membro visto che ho una deviazione.
In attesa di ricevere risposte invio cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,con limiti imposti dal valutare il quadro clinico da questa postazione telematica,ritengo ininfluente l'effetto del vardenafil sulla deviazione che,immagino,non sia tale da rendere difficoltosa la penetrazione.Quindi,nessun danno.Quanto alle alchimie farmacologiche ipotizzate nel post per limitare gli effetti collaterali lamentati,lasci che sia lo specialista reale a consigliare la strategia terapeutica.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta Professor Izzo.
Per quanto riguarda il mio caso quest farmaci come il levitra pur se hanno un effetto molto positivo rispetto alla di durezza sul membro dall'altra parte almeno a me danno effetti collaterali piuttosto pesanti che non mi permettono di godere in pieno il rapporto e soprattutto dopo devo passare tutto il tempo con il mal di testa e gli occhi iniettai di sangue.
Mi domando se questi effetti collaterali siano "innoqui" o a lungo andare potrebbero essere pericolosi in qualche modo.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ribadendo i corretti concetti espressi dal collega Izzo, le direi di stare tranquillo , in molti casi gli effetti collaterali con l'uso del Vardenafil, da lei lamentati, col tempo tendono a diminuire e, a volte, a sparire.

Comunque l'indicazione clinica finale sul da farsi, si ricordi, spetta sempre al suo andrologo di riferimento, quello in reale.

[#4] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
se gli effetti collaterali tendono a diminuire è una buona notizia.
Solo un'ultima cosa.
Nelle controindicazioni all'utilizzo di farmaci come levitra c'e' indicato che si sconsiglia l'assunzione nel caso di deviazione del membro.
Come mai?in questo caso l'utilizzo quali conseguenze potrebbe riportare?
Rispetto alla vista mi sembra che dopo un po' che l'ho assunto vedo un po' alterato.
Il levitra così come altri farmaci simili potrebbe riportare danni alla vista?
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

vedo che la confusione purtroppo regna sovrana nella sua testa tra peni curvi e perdite della vista; forse il collega consultato non è stato abbastanza chiaro nell'informarla sugli eventuali, possibili e reali effetti collaterali che il farmaco indicatole può determinare e quindi, per avere più informazioni ma soprattutto per essere lei tranquillizzato, in modo totale e completo, a lui, che sicuramente meglio di noi conosce la sua reale e vera storia clinica, la rimandiamo.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
il Vostro collega ha cambiato sede e sinceramente non mi sono trovato bene con lui.
Il fatto è che ho assunto diversi tipi di farmaci in passato e non mi hanno mai dato un'effetto tanto invasivo.
Le mie erano solo domande generali sull'effetto del farmaco visto che siamo in un sito di medicina.
E' chiaro che se non ero confuso e non avevo dubbi non sprecavo tempo a scrivere qui.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ripeto , ribadendo sempre i corretti concetti indicati dal collega Izzo, di stare tranquillo; le confermo che in molti casi gli effetti collaterali con l'uso del Vardenafil, da lei lamentati, col tempo tendono a diminuire e, a volte, a sparire.

Comunque lasci perdere la curvatura del suo pene o i disturbi visivi e, se l'indicazione clinica finale sul da farsi, datale dal suo andrologo di riferimento, non l'ha soddisfatta, sempre risentire il suo medico di famiglia e poi eventualmente anche una terza "campana" ma reale, l'unico modo per ben capire la sua reale situazione clinica non semplice, a quanto pare.

Un cordiale saluto.

[#8] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Grazie ancora per la risposta Professor Berretta,
Potrei sapere cosa intende per situazione clinica non semplice?
sa lo specialista dal quale sono stato in visita non ha esitato a prescrivermi il medicinale sopra indicato in abbinamento anche a delle punture che non ho mai fatto.
Non ricordo neanche il tipo di punture ma prima di prescriverle mi ha chiesto se facevo attivita sportiva di tipo agonistico. Ma non le ho fatte perchè dopo aver visto gli effetti del levitra anche con gli effetti collaterali ma a livello di funzionamento di certo non potevo lamentarmi.
Cordiali saluti


[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

si rilegga tutto quello da lei scritto:
... il professore inizialmente mi aveva indicato l'assunzione di levitra orosolubile da 10 mg. Gli effetti erano devastanti...
...gli effetti collaterali si facevano sentire in modo molto pronunciato in particolare fortissimo rossore in volto, cefalea e vertigini...
...Inoltre aggiungo che il pene presentando una forte deviazione potrebbe subire danni dal fatto che assumo levitra perché in alcuni siti medici ho letto che il levitra è controindicato in soggetti che hanno il membro con una malformazione.
...avrei risolto con il levitra da un punto di vista dell'efficacia ma non dell'efficienza visti i forti effetti collaterali.... e forse capirà pure lei il perché la sua reale situazione clinica non è semplice, soprattutto se non è possibile valutarla in diretta.

Ancora un cordiale saluto.