Utente 306XXX
Ciao a tutti dottori ! E' la seconda volta che scrivo riguardo alla miocardite che ho passato, ma purtroppo non riesco a togliermela dalla testa....

Sto avendo degli attacchi di ansia ultimamente.. Me ne sono venuti due (sono lunghi, 3/4 giorni), il primo quando la mia dottoressa mi ha accennato ad un trapianto del cuore nel caso non avessi preso sul serio questa malattia (che esagerata, e che stupido io pure). E il secondo lo sto passando ora.. Vi spiego perché, in ospedale mi han detto che i primi di Novembre mi avrebbero chiamato per una RMN al cuore, dopo un po' di giorni senza ricevere chiamate, ho deciso di chiamare io e mi è stato detto che 'ho perso il posto' per colpa di un altro ricovero (un attacco di panico :D), io sinceramente non ho capito questa cosa, fatto sta che è slittato tutto di un mese! E questa cosa non mi fa stare tranquillo! Nel senso, se dovevano vedermi 2 settimane fa, e mi vedono fra un mese, non è che in queste 6 settimane potrei peggiorare o avere qualche problema? bah .. :D
Son già due giorni che faccio fatica a dormire, ormai so che è solo ansia però boh, sono sempre stato un po' ansioso ma da quando ho avuto questa miocardite la mia ansia si è trasformata in una belva.. Ora è fortissima, mi prende dappertutto, e appena mi convinco che un certo sintomo è colpa dell'ansia lei cambia sintomi.. :(

vi lascio qualche dato che ho dei ricoveri ..
Troponina T quando sono entrato era a 1800 e dopo 3 giorni a 5 , in una notte è calato drasticamente.
sto facendo terapia con 1800mg di brufen al giorno da un mese e mezzo e mi han detto di non terminarla fino alla RMN
miocardite credono fosse da virus ma non sanno quale,
ECG riferisce una bradicardia.. ma credo di averla sempre avuta..
sempre ECG holter dice ARITMIA SINUSALE (anche questa se non erro l ho sempre avuta, quella del respiro)
e....basta .

Comunque ultimamente sto sentendo delle cose strane.. Ve le racconto così magari sapete dirmi se è meglio farmi controllare o meno..!
...l'altro giorno ho portato su un fusto (35kg) dal magazzino al bar di mia madre, una volta fermo, giuro che il battito era così forte che la maglietta si muoveva e si poteva vedere ad occhio!! bah.... sarà normale?
E poi è già la seconda volta che mi sembra che il cuore PERDA UN COLPO!! Molto brutta come sensazione, ho un attimo di giramento di testa e mi manca il respiro.. e poi immaginate l'ansia che ne segue....

ecco son questi i sintomi che ho ultimamente.. ormai tutto ciò che ho avuto in questo periodo ho capito fosse solo ansia..
.....l'ansia può dare anche queste brutte sensazioni? :)

ah poi un altra cosa ! a volte quando butto in fuori l'aria il cuore mi sembra andare così lento che mi gira la testa un po' (riferito alla sinusale), ma non riesco a capire se sono io che smetto di respirare (ansia) o altro!

grazie mille per un eventuale risposta.. e grazie anche solo di esistere perché scrivere su questo sito mi tranquillizza davvero non poco!! :)

buon lavoro e buon week end a tutt

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Ho letto i suoi consulti precedenti e ha parlato di una peri-miocardite, per cui non m i è chiaro se si sia trattato di una vera miocardite (con disfunzione ventricolare, aritmie o altri segni di danno funzionale) o di una pericardite con screzio miocarditico (cioè solo aumento degli enzimi cardiaci).

La prognosi nei due casi è abbastanza diversa, e mi sembra che lei debba farsi dare delle spiegazioni chiare da parte dei cardiologi che l' hanno seguita. La sua dottoressa ha detto una gran stupidaggine prospettandole un trapianto cardiaco, che è una misura estrema a cui si ricorre solo nei casi di miocardite a evoluzione con grave disfunzione ventricolare. Cosa che non credo sia il suo caso, visto che è in grado di fare sforzi anche importanti.

Quanto al ritardo nella RM, non si preoccupi: non cambia niente un ritardo di qualche settimana, se gli enzimi erano già normalizzati e lei sta bene.

Piuttosto, prenderei sul serio gli attacchi di panico, perché lei rischia di guarire perfettamente da un episodio transitorio ma di vivere comunque come un malato o con la paura della ricaduta. Deve assolutamente cercare di avere un colloquio chiarificatore (magari dopo l' esecuzione della RM) con un cardiologo esperto nella patologia che perda con lei un po' di tempo a spiegare che cosa le è successo e quali sono le sue prospettive future.
Se gli attacchi di panico continuano, cerchi un supporto specialistico (psicologico o eventualmente psichiatrico -se fosse necessaria una terapia farmacologica-) per vivere una vita normale, senza focalizzarsi su ogni minima variazione del suo stato fisico (i battiti un po' più o un po' meno veloci, forti, ecc.)
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Ho preso in mano la cartella e dice miocardite, però durante la coronarografia hanno parlato di peri-miocardite. Grazie per la risposta, già che ci sono le dico anche che la Troponina quando sono uscito oscillava tra 20 e 10 ng/L.

Si immaginavo avesse esagerato, però purtroppo ci ho dato importanza

Ne ho chieste davvero tantissime di spiegazioni ma sono sempre stati sul 'è tutto ok' e a rimproverarmi per il mio fegato che era in steatosi per l'alcol credo..
A parte dirmi che la Troponina si stava abbassando non dicevano altro..
Ah ecco han parlato anche di proteina c reattiva che era a 43 mg/L

Grazie per il consiglio, dopo la rmn cercherò di parlarne con un medico, anche se spero che basti un buon esito per calmarmi. :)
Spero di non dover ricorrere a farmaci, già ora sto meglio. E nel caso di un buon esito sono sicuro finiranno questi momenti :)

Beh, grazie per la risposta Doc ;) buona domenica :)
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Steatosi alcolica?!? A 19 anni?!?

Allora credo di capire perchè la sua dottoressa ha fatto queli discorso allarmistico e le ha detto che deve prendere la cosa sul serio.

L' alcool è tossico per il cuore, oltrre che per il fegato, e dopo una miocardite ancora di più.

Pochi mesi fa è morto un mio paziente che aveva avuto la miocardite ma anche beveva (e fumava). Era stato abbastanza bene nei due anni in cui aveva smesso di bere, poi ha ricominciato, ed è rapidamente peggiorato finché è morto di insufficienza cardiaca. A 36 anni.

Deve assolutamente smettere di bere e capire che non serve a niente farsi mille problemi di paura delle malattie se non si fa IN PRIMA PERSONA qualche sforzo per non procurarsele. La miocardite può venire a chiunque, ma berci sopra è una sua responsabilità.
[#4] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Ecco sono proprio questi i discorsi che fanno scatenare la mia ansia...
Ma dottoressa, secondo lei non sono cambiato? Ho smesso col fumo da un giorno all'altro, e mi concedo una birra piccola a settimana, si e no.. Ho smesso anche con le bevande gassate ed ho iniziato a seguire una dieta più equilibrata.. Guardi che se le dico che mi ha spaventato, mi ha spaventato. Mica glielo dico tanto per dire..

Si credo che la mia dottoressa lo abbia fatto col proposito di aiutarmi a stare meglio, mettendomi paura. Però non è quello di cui ho bisogno ora, ora ho bisogno di NON aver paura. Di paura ne ho avuta abbastanza, si fidi..

Comunque grazie lo stesso, metterò in atto i suoi consigli di parlarne con una dottoressa, sperando di non dover ricorrere ad uno psicologo! :)
Grazie, buona serata :)
[#5] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Io non voglio scatenarle l' ansia. Ho scritto così perché una steatosi epatica non si crea con una birra a settimana. Se lei in passato beveva molto e adesso ha smesso va tutto bene.

Il mio paziente con cardiomiopatia post- miocarditica quando ha smesso di bere è stato meglio; e se avesse smesso prima (all' epoca della miocardite) probabilmente non si sarebbe aggravato.

Il mio discorso è solo che dalla miocardite si può guarire senza danni irreversibili, ma se si aggiungono altre sostanze tossiche a un cuore già indebolito si rischia grosso.

Tutto qui.
[#6] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Certo immagino, si si è proprio così. Ammetto, bevevo molto! Ma ora me ne concedo una a settimana, di birra!

Oggi sono andato dalla dottoressa per questa sensazione che ho avuto .. Ha accennato ad extrasistoli ma stasera sento il petto strano, leggero, e continuo ad averle, con una sensazione di 'dolore' molto strana al collo .. Penso che purtroppo domani andrò in ospedale perché altrimenti tornerei a preoccuparmi ..
[#7] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Ho trovato uno scritto cercando in rete che dice:
Nessun dolore, sono extrasistole, un ritocco al petto, un battito più sentito e rigurgiti di aria. Proprio quello che sto avendo ora! Bene, è ansia allora... Mi farò forte....... Buona notte :)