Utente 806XXX
Gentili dottori buonasera,
soffro di extrasistoli da una vita, documentate solo 4 anni fa con un holter ECG che rilevò una bassa quantità (10) di extrasistoli sopraventricolari nelle 24h. Nelle due prove da sforzo effettuate recentemente inoltre è stata riscontrata ogni volta solo una extrasistole ventricolare, riduzione confermata anche da una mia generale sensazione di diminuzione delle extra durante sforzo sostenuto. Tralascio il fatto di aver eseguito anche numerose visite cardiologiche, ecocardiogramma, ecc. Il cardiologo ha ritenuto di non darmi alcuna terapia continuativa, consigliandomi lo xanax nei momenti in cui si presentano le extrasistoli.
La situazione attuale è che ci convivo, e ci sono giorni in cui ne avverto di più (accompagnate da capogiro, nodo in gola, tosse e dolore al petto) e giorni in cui ne avverto poche o nessuna. Per esempio ultimamente mi capita di sentirne come una dopo l'altra, una serie, quasi come se per molti battiti il cuore non riesca a riprendere il battito forte e sicuro che rappresenta la normalità. Questo capita per esempio quando passo da uno stato di sedentarietà (lavoro di ufficio al PC) ad uno di attività (camminare, scale e movimento in generale), e dura anche per diversi minuti. Poi sparisce per ripresentarsi dopo un pò. Come posso capire che siano semplici extrasistoli e che non sia una fibrillazione attirare in corso?
La mia frequenza è abbastanza normale anche durante questi fenomeni (55-65), ma ho il timore che (avendo anche ernia iatale e reflusso) le mie extrasistoli si trasformino in fibrillazione atriale.
Cosa mi consigliate di fare? dovrei andare al PS nonostante siano episodi brevi? devo rifare degli accertamenti? ho letto di uno sfigmomanometro elettronico che può rilevare una FA con l'87% di specificità, microlife AFIB Easy...può essere utile durante questi episodi?
Grazie in anticipo per l'attenzione e grazie per il lavoro incredibile che fate.

Cari saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Difficomente un apparecchio per la pressione e' capace di distinguere numerosi extrasistoli da brevi episodi di f.a. ed anche un medico esperto avrebbe difficolta' a farlo senza un ECG.
Se ilò disturbo dovesse perdurare sarebbe opportuno applicare nuovamente un holter
Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Dottor Cecchini, lei è prezioso e tempestivo come al solito....grazie!
Io non sono un cardiologo ma onestamente mi faceva strano anche a me il discorso del misuratore per la FA!!!
Cercherò di programmare un holter ECG come da lei suggerito. Volevo solo capire se devo preoccuparmi e prenotarlo con urgenza, e soprattutto quanto è probabile (secondo la sua esperienza) che i suddetti episodi siano effettivamente fibrillazione atriale e non le solite extrasistoli, solo magari in serie ravvicinate. Anche in base agli accertamenti già fatti.
Grazie ancora dottore e scusi!!!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
ma non vedo motivi di preoccupazione.
Programmi un holter con tranquillita'
[#4] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Seguirò il suo consiglio e la aggiornerò se posso. Spero non sia nulla di che.

Grazie davvero ancora dott Cecchini!

Un caro saluto.
[#5] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dr Cecchini,
Facendo più attenzione ai suddetti episodi ho notato che si manifestano molto spesso quando mi muovo (camminare, fare sforzi, salire le scale) o subito dopo mangiato o se non mangio da diverse ore (diciamo attorno alle 5 ore). Diversamente o non le avverto o le avverto meno pesanti e numerose e più tollerabili rispetto ai fenomeni di "run" di extrasistoli continue così prostranti di cui parlavo sopra
Mi da un suo gradito commento Dr. Cecchini?
La ringrazio di cuore.
Ps: ho seguito il suo consiglio e ho parlato con il mio cardiologo il quale peró mi ha detto che è superfluo ripetere l'holter ECG per il momento, nonostante questi fenomeni che per durata e caratteristiche (frequenza cardiaca normale durante questi fenomeni) non sono sicuramente fibrillazione atriale. Io ci ho provato Dottore!!! Magari proveró a ricordarglielo più in la.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io le consiglio nuova ante di ripetere l holter.
È inutile alambiccarsi il cervello quando un banale esame ci potrebbe dare la risposta.
Arrivederci
[#7] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
D'accordo dottore proveró a risottomettere la richiesta e la aggiorno.
Mi pare di aver capito non essere cosa urgente, giusto?
Così posso magari cercare soluzioni alternative qualora non riuscissi ad organizzare con il cardiologo che mi ha in cura.
La terró aggiornato.

Un caro saluto e una felice serata.
[#8] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore,
ho effettuato stamane visita cardiologica completa per gli episodi in oggetto di questo consulto:
-) Visita: PA 130/80; FC 65; EO cute calda e asciutta, non edemi. Polsi Normoisosfigmici. Giugulari piane. Toni validi e ritmici, pause libere. EOP MV normotrasmesso.
-) ECG: RS con FC 65; PR 0,16; QRS 0,08 sec; asse QRS intermedio. ST-T nei limiti.
-) Ecocardiogramma:
-Ventricolo sinistro non dilatato con spessori ai limiti superiori con regolare contrattilità (FE 65%)
-Cavità dx regolari TAPSE 21 mm FSA 42%
-Atrio sinistro nei limiti
-tronco polmonare regolare
-aorta regolare
-valvola mitralica regolare con trascurabile rigurgito senza prolasso
-valvola aortica tricuspide regolare vel max 1,3 m/s
-Insufficienza tricuspidalica trascurabile
-pressione sistolica ventricolare dx non valutabile
-cava inferiore 15 mm collabisce
-assente versamento pericardico

-) Conclusioni: cardiopalmo extrasistolico associato ad ernia iatale. Si consiglia di aggiungere in terapia Gaviscon 1 bustina dopo pranzo e una dopo cena. Sostituire lansoprazolo con esomeprazolo 20 mg die

-) Eseguire:
- emocromo, creatinina, elettroliti, AST, ALT, assetto lipidico
- ECG Holter ambulatoriale

Mi ha detto di stare assolutamente tranquillo che ho un cuore sanissimo (parole testuali "un cuore perfetto") e che sono extra causate dai miei problemi gastrici.
Io ho quattro domande per lei:

1- quel "Ventricolo sinistro non dilatato con spessori ai limiti superiori" è sinonimo di spessori normali?
2- ho prenotato l'ECG per luglio 2015, prima non c'era posto: va bene o devo industriarmi per farlo prima?
3- Con il limite del consulto online (e quindi con il fatto che lei non ha potuto visitarmi dal vivo) lei concorda con le conclusioni e con le indicazioni sugli accertamenti da eseguire (a parte l'ECG che lei già mi consigliò)?
4- ecocardiogramma è sinonimo di ecocolordoppler cardiaco?

Devo dire che sono molto più tranquillo, e una sua (apprezzatissima) opinione chiuderebbe questo capitolo.

Grazie di cuore dottore.

Un caro saluto
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Rispondo con ordine:
1- spessori ai limiti significa che gli spessori non sono nei limiti ma ai limit alti, e quersto e' legato al suo forte sovrappeso
2- in un paese civile non e' ammissibile avere un appuntamento Holter a distanza di 8 mesi: pertanto, anche se non e' urgente, scriva alla stampa locale, dopo essersi fatto scrivere dall'impiegata nero su bianco che non c'e' posto disponibile prima dli Luglio.
3- eseguirei come le ho detto un Holter, anche se non urgente
4 - ecocardiogramma al momento e' sinionimo ecocolordoppler cardiaco.

Cerchi di ridurre il peso corporeo: dipende solo da lei

Arrivederci
[#10] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la tempestività Dr. Cecchini.

Concordo sulla sua indignazione: proverò a chiedere chiarimenti.

Ultimissima cosa, mi preoccupa un pò il suo discorso sugli spessori: non capisco se è una cosa "fisiologica" (mi passi il termine) o se siamo di fronte ad un reperto patologico che dipende da qualcosa (ipertensione o robe così). Dico ciò solo perchè il cardiologo mi ha parlato di "cuore perfetto", la pressione era normale e io mi ero tranquillizzato assai.....

Ad ogni modo seguendo il consiglio che lei mi diede un anno fa mi sono messo a dieta e ho perso 15 kg, ed ho intenzione di perderne molti altri e iniziare a fare attività fisica il più regolare possibile.....posso continuare mettendomi alle spalle le preoccupazioni per il mio cuore?

Grazie infinite.
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
vede: lei pensa che il cuore di un coniglio abbia lo stesso spessore di quello di un cavallo?
Il cuore di una persona in sovrappeso pompa costantemente il doppio (o quasi nel suo caso), anche quando lei dorme, e pertanto si ipertrofizza, cioe' aumenta lo spessore delle fibrocellule muscolari e quindi dello spessore.
Se e' stato scritto ai limit penso che abbiano voluto duire in relazione al peso.
Arrivederci
[#12] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Quindi è una risposta "naturale" delle cellule muscolari cardiache che non ha per forza significato patologico o cause secondarie (tipo l'ipertensione che però evidentemente nel mio caso non c'è) se non un surplus di lavoro. Che poi immagino sia alla base di quando si dice che in una persona sovrappeso il cuore fatica di più. Oppure che uno sportivo abbia lo stesso "problema". Ho capito bene?

In effetti ora che me lo fa notare confermo di aver omesso la scritta "indicizzato alla superficie corporea" vicino agli spessori del ventricolo in ciò che lo ho scritto sopra.

Bello il confronto dei cuori, anche se nel mio caso sarebbe più azzeccato un maiale che un cavallo :-).

Dai suoi pazienti scritti evinco che posso continuare il mio dimagrimento senza preoccupazioni particolari. Spero di aver capito bene.

Grazie ancora Dr. Cecchini, lei da un servizio inestimabile e prezioso.

Un carissimo saluto.
[#13] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Dottore perdoni l'insistenza....ma avrà capito che sono un pó ossessivo.

Posso stare tranquillo e dimagrire serenamente?

Grazie per quest'ultimo commento che vorrà darmi.

Un caro saluto.
[#14] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certamente. Più dimagrisce è più sara tranquillo.
La saluto
[#15] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Dottor Cecchini lei è un mito.

Ancora grazie.

Un carissimo saluto.
[#16] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dr Cecchini volevo solo approfittare per farle tanti auguri di buon Natale e buone feste.
Cordiali saluti