Utente 325XXX
Salve, sono un ragazzo di 21 anni. Ho un varicocele di 2-3 grado non operato, perchè da spermiogramma ed accertamenti vari è risultato che l'operazione non fosse necessaria.

Da un anno a questa parte, ho cominciato ad avvertire un'erezione debole rispetto al solito, così mediante consulto medico abbiamo scoperto di questo varicocele. Il problema quindi per chi mi ha controllato non c'è, per me invece sì! Mi è stato anche spiegato che tutto ciò non è dovuto, o se lo è , è dovuto solo minimamente al varicocele.

Così ho passato quest'ultimo periodo ad autoconvincermi che questo problema non esista, ma io ho difficoltà nello stare in questa situazione.

Attualmente i "sintomi" sono i seguenti:
-Totale assenza di erezione mattutina
- Faccio anche molta meno pipì la mattina rispetto a prima
- Erezione debole e meno duratura
- Ultimamente mi è anche capitato che durante la masturbazione, ho letteralmente perso le gambe, ad un certo punto non le sentivo più, come se si fossero addormentate per un breve periodo!

Secondo voi cosa dovrei fare?
Vi sono già capitati casi del genere?
Se sì, cosa potrebbe essere?

Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

i sintomi che ci descrive inducono a consigliarle una visita specialistica sia per valutare le possibili cause della sua DE con esami ormonali ed eventualmente accopagnata da una valutazione vascolare con ecodoppler dinamico e comunque non tralascerei ..."ho letteralmente perso le gambe, ad un certo punto non le sentivo più.." che dovrebbe essere indagato parlandone al suo medico di base per una eventuale visita cardiologica.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dr. Maretti per il suo consiglio

Domanda: Le cause del DE, possono essere legate a problemi vascolari? Se sì, la vede una cosa grave?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non è possibile risponderle, infatti mancano gli elementi per confrontarsi, solo attraverso un ecodoppler dinamico penieno si incomincerà a capire qualcosa.

Un cordiale saluto
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

spesso la debolezza familiare del sistema venoso ( sicuramente lei in famiglia avrà casi di vene varicose alle gambe, emorroidi, varicocele,,,) comporta la comparsa del varicocele , vene varicose del plesso pampiniforme, ed un cattivo funzionamento del sistema venoso cavernoso che dovrebbe chiudersi in maniera efficace durante lo stato di eccitazione-erezione facendo sì che il pene possa diventare rigido e possa mantenere tale rigidità per il tempo necessario ad un buon rapporto penetrativo.
Spesso il giovane sviluppa uno stato di ansia che la Conseguenza non la causa del problema.
Ne parli con un andrologo e segua le sue indicazioni terapeutiche che potrebbero consentirle di riavere una buona erezione ed un buon rapporto sessuale
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Ho rifatto lo spermiogramma. I risultati sono ottimi. In questi giorni farò l'ecodoppler
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
ci tenga informati
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bene, con l'ecodoppler dinamico penieno capiremo meglio di cosa si tratta, quindi aspettiamo gli esiti.

Ancora cordialità
[#8] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Salve, dall'ultima volta che ho chiesto consulto ho avuto una visita urologica, dove il dottore, vedendo i risultati dello spermiogramma e visitandomi ha detto che non era necessario l'ecodoppler e mi ha prescritto bioarginina per 3 mesi e profluss per un mese. La situazione è leggermente migliorata, ora sto continuando la cura per poi andare di nuovo a visita. Cosa ne pensate? E' buona come soluzione?
[#9] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

i farmaci che le sono stati prescritti sicuramente la faranno urinare meglio ma non credo possano avere evidenti effetti sulla sua erezione
dovrebbe consultare un andrologo, non un urologo
cari saluti
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
di consigli ne abbiamo dati tanti, o li segue oppure continui pure il percorso con il suo urologo.

Ancora cordialità