Utente 366XXX
Gentili dottori riposto questo consulto in edizione aggiornata poichè lo avevo postato in sezione andrologia e mi è stato fato notare che sarebbe stato meglio consultare un chirurgo.
Sono un ragazzo di 25 anni alto circa 1metro e 70 e peso circa 64 chili.faccio palestra ed ho in fisico definito ma non ho mai assunto integratori al di fuori dele proteine del latte.Da Fine agosto\inizio settembre durante ina cura a base di serenoa(100mg/die e solo perbpochi giorni325mg/die sucvessivamente ridotta ed attualmente interrotta da mesi) ho notato che il capezzolo sinistro si gonfia enormemente al risveglio ed in situazioni stressanti psicologicamente o fisicamente.Quando il capezzolo reagisce al freddo riprende una forma leggermente migliore.Quando il capezzolo è gonfio il pettorale ha ina forma quasi normale mentre quando il capezzolo è meno gonfio il pettorale prende ina forma allungata simile ai casi di ginecomastia che ho osservato su internet.Ho effettuato nimerose analisi che hanno evidenziato a tratti un aumento del testosterone(quasi 600 mentre il mio valore generale è 350) ina diminizione dello stesso(286) e balotiboscillanti di beta estradiolo ed estrone che hanno siperato di poco il valore massimo delle analisi per poi stabilizzarsi su valori medi ma senza che mai il sintomo si attutisse.Ho effettuato nel corso dei mesi ben 4 ecografie di cui 3 non hanno rinvenitovalcun segno di ginecomastia misurando spessore dri pettorali 10mm a destra ed 11 a sinistra e l'ultima in ordine di tempo avrebbe rilevato un lieve inspessimento del bottone mammario (12,5 a sinostra rispetto ad 11 a destra).
In consoderazione di qieste informazoni vi chiedo:
1)11/12mm di spessore mammario è normale per una persona senza patologie ed allenata o potrei avere lipomastia/ginecomastia?
2)Perchè questo sintomo sembra reagire agli orari e allo stress?(in alcuni rarissimi momenti è assente ed il pettorale è perfetto)
3)può essere legato agli ormoni considerando che il sintomo è stato costantemente presente da settembre anche quando alcuni ormoni rientravano nella normalitá?(a turno ognuno di essi è rientrato nella normalitá almeno 1 volta quindi non riesvo ad imputare la colpa ad 1 ormone specifico)
Ad oggi ho giá consultato in endocrinologo un senologo ed un dermatologo ma non ho avuto risposta sulla possibile causa di un sontomo imbarazzante.
Aspetto vostra cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi scusi ma non ho ben compreso

>>Ad oggi ho giá consultato in endocrinologo un senologo ed un dermatologo ma non ho avuto risposta sulla possibile causa di un sontomo imbarazzante.>>

Non Le hanno certo risposto "Non lo so !"

Quindi quali sono le risposte o le ipotesi diagnostiche formulate ?
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta e mi scuso per aver risposto così i ritardo ma sono stato fuori e non avevo nè computer né collegamento 3g per il cellulare.
Mi hanno risposto che c'è assenza di ginecomastia e di lipomastia/adipomastia e che gli esami ormonali sono ritornati nella media ma non hanno formulato ipotesi sul sintomo pur riconoscendone l'esistenza visivamente(i pratica esteticamente si vede,non è sempre presente, ma le ecografie e le analisi ormonali non evidenziano nulla).
Per favore potrebbe almeno chiarirmi se 11-12mm di spessore mammario sono normali per una persona in forma e senza patologie particolari?
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non riesco a seguirvi. Qui non c'entra nulla lo spessore (spessore di cosa ?)

C'è o non c'è una ginecomastia o una lipomastia, o un lipoma o altro ?

Se non vede nulla l'ecografia la diagnosi è clinica (= visita.)

E' la visita che deve dire cos'è

Non è ginecomastìa non è una diagnosi.

Spero di essere riuscito a spiegarmi.
[#4] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore si è spiegato .La visita non ha dato esito pur riconoscendo un gonfiore che va e viene mentre l'ecografia ha escluso ginecomastia o lipomastia.Ho posto la domanda sullo spessore per capire se escluse queste cause potesse essere una conformazione anatomica (anche se è improbabile considerando che è un sintomo che va e viene)che rientra nella norma o no.In pratica la domanda è:qual'è il range di spessore per la parte ghiandolare?quale per la parte adiposa?quale per la parte muscolare?Grazie