Utente 838XXX
Buongiorno
un mese fa circa chiesi un consulto su questo sito per un problema di erezione. Successivamente ad una visita urologica, il medico mi ha consigliato di fare un ecocolordoppler peniero, anche con farmaco che provoca erezione.
Ha controllato solamente l'arteria, e ha detto che secondo lui è un problema di natura prettamente psicologica. Nonostante gli abbia ricordato che sentivo il problema solo a livello della vena dorsale, ha detto che era ininfluente.
quanche giorno dopoo ho notato che tenendo premuta la vena dorsale alla base del pene, l'erezione era normale, cosa che non avveniva se rilasciavo il dito. la sensazione è quella di sentire un reflusso di sangue nella vena (a volte rumoroso) con conseguente perdita di turgore, specialmente a livello del glande. La stessa situazione la noto quando, col pene a riposo, premo il glande.
spero in una vostra risposta, poichè non mi è ancora stata data dai medici.
distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro Lettore 8384,

purtroppo mlti specialisti di ecodoppler valutano solo il distretto arterioso dimenticando quello che lei, da solo, ha potuto verificare, ovvero un patologico deflusso sulla vena dorsale profonda del pene che impedisce l'ottenimento di una accettabile rigidità e mantenimento
Senta il parere di un andrologo, nella sua zona ne esistono
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
credo anch'io sia necessario eseguire una visita andrologica
[#3] dopo  
Utente 838XXX

Iscritto dal 2005
mi hanno diagnosticato una fuga venosa.
Conseguenze? data la mia giovane età, quali sono i rischi?
saluti e buon anno