Utente 346XXX
Buonasera, vorrei esporre una mia situazione e gradierei un opinione in merito:da premettere che sono uno studente universitario un po ipocondriaco, e studiando l ematologia e l immunologia la mia ipocondria sta peggiorando, vengo al dunque, qulche mese fa per controllo ho eseguito un emocromo, risultò tutto nella norma apparte una lieve eosinofilia: 9(valore di riferimento max 8),in concomitanza a ciò avevo starnuti sporadici, quindi ho pensato pure ad una rinite allergica, ripetendo l emocromo ndopo un mese gli eosinofili erano scesi a 8,ma in questi periodi accuso ed accusavo lieve torpore alla guancia e esterno coscia, a volte costrizione al petto (ansia?) e da circa un anno ho costantemente un ipertrofia dei turbinati che mi ostacola il flusso d aria durante l inspirazione..
Visite eseguite: neurologica per il torpore ,negativa
Ecocardio uscito nella norma
Ho ripetuto l emocromo e gli eosinofili sono scesi a 6,5 ,non sono anemico ,emoglobina 15,9
VES. E PCR anch essi nella norma
La mi paura e questa: mettendo in correlazione la lieve eosinofilia (mai avuta negli anni passati), ipertrofia turbinati costante, lieve costrizione toracica sporiadica, sono preoccupato per una granulomatosi di wegener o sindrome di churg strauss... Voi cosa ne dite? Grazie e mi scuso per il disturbo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile collega,
I sintomi clinici da te riferiti, associati all'ipertrofia dei turbinati e all'eosinofilia fanno pensare ad una rinite allergica. Consulta l'allergologo che ti eseguirà i test per inalanti. Se negativi non disperare si può trattare di una NARES (rinite eosinofila non allergica), per cui bisogna eseguire un esame citologico nasale.