Utente 340XXX
Buongiorno gentilissimi medici,
a 100 giorni da un rapporto a rischio ho eseguito un test hiv, la dicitura è la seguente:
hiv 1-2 anticorpi (primo test di screening) metodo CLIA negativo

Volevo sapere cosa indica la voce "primo test di screening" e se il metodo utilizzato è attendibile e definitivo a 100 giorni (ho sempre sentito parlare del metodo ELISA!)...posso stare tranquilla?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
i test che per HIV di ultima generazione che utilizzano la metodica ECLIA (acronimo che sta per Electro-Chemo-Luminescence Immuno Assay), sono assai più sensibili dei pur sempre validissimi test ELISA di IV generazione.

La dicitura Test di screening indica solo che è un primo test per valutare il suo stato immunitario nei confronti del virus.

Il problema è che nella pratica clinica, non è raro che l'organismo "monti" una risposta immunitaria con elaborazione di anticorpi anti HIV anche sei mesi dopo l'avvenuto conatato con il virus.
Le motivazioni sono tante e non di pertinenza di un consulto online.

Lei ha fatto un test ECLIA dopo 100 giorni (3 mesi e 10 giorni) che è risultato negativo: questo deve assolutamente rassicurarla.
Tuttavia, a meno di non effettuare la ricerca con PCR dell'HIV RNA, che se assente le darebbe certezza assoluta, io le consiglio di pazientare altri 2 mesi e 20 giorni e ripetere il test ECLIA. Se sarà negativo anche questo la questione sarà definitivamente chiusa.
Cordialità