Utente 309XXX
Gentili medici,
poco prima di Natale ho subito l'asportazione chirurgica di un piccolo nevo sul fianco. Per maggiore comodità il medico ha suturato l'operazione con dei punti di sutura riassorbibili, dicendo che sarebbero caduti da soli dopo circa una ventina di giorni.
Passato oltre il mese i punti si sono "sollevati" ma il nodo principale resta lì saldo e io continuo a tenerlo coperto col cerotto. Qualche giorno fa, ho provato a toccarci su per vedere se i punti venivano via, ma ho provato un po' di dolore e mi sono fermato.
Ho notato anche che la pelle sotto la sutura è arrossata (anche se la ferita sembra chiusa, visto che passandoci acqua ossigenata non fa schiuma).
Dall'altro ieri, giorno in cui ci ho toccato, è sembrato aumentare il fastidio, che sento più forte se passo il dito sopra al cerotto.
Sentito il medico mi ha detto che è meglio toglierli, anche se devo aspettare qualche altro giorno per poterlo vedere.
Quello che vi chiedo è, c'è il rischio di infezione? Cosa può succedere tenendo dei punti che non sono venuti via spontaneamente per un tempo troppo lungo? Se il dolore persiste è meglio andare subito al pronto soccorso invece di aspettare settimana prossima?

Vi ringrazio per l'attenzione e vi auguro un buon lavoro.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Le consiglio semplicemente di andare appena riesce dal suo medico o altro medico di fiducia per la veloce rimozione dei punti.
Non si allarmi , nel frattempo, e magari tenga medicato.
Cordialità