Utente 373XXX
Salve
scrivo questa richiesta di consulto in quanto ho qualche dubbio riguardo alla febbre che mi sta affliggendo in questi giorni. È iniziato tutto 3 giorni fa con una sensazione di stanchezza generale ma in totale assenza di febbre che si è presentata durante la notte con temperature vicino ai 38 gradi per poi riabbassarsi il giorno seguente fino a temperature comprese tra 37 e 37,5, ma scendendo a volte anche sotto i 37, per poi rialzarsi oltre i 38 nuovamente durante la notte. Il giorno seguente mi sono svegliato con 37,5, ma la temperatura si è via via abbassata fino ad arrivare intorno ai 36,5 di sera, durante la notte ho dormito bene quindi la febbre non penso sia salita o almeno non di tanto. Stamattina e fino all'ora di pranzo la temperatura è stata stabile sotto i 36,5 gradi ora però verso le 4 mi ritrovo 37,4. La mia domanda è quindi questa: questo tipo di febbre che a me sembra parecchio incostante è riconducibile all'influenza virale molto diffusa in questo periodo o è forse causata da qualcos'altro?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
sicuramente lei sta "facendo" l'influenza da H3N2, in forma attenuata per sua fortuna.
In 5 - 6 giorni tutta la sintomatologia dovrebbe recedere, lasciando il posto a un pò di debolezza per qualche giorno.

Se la febbre persista dopo 5 giorni me lo faccia pure sapere. Ma non accadrà.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dr. Caldarola
La ringrazio per la sua celere e pertinente risposta, mentre le scrivo sono al quinto giorno da quando è iniziata l'influenza, fortunatamente ora non febbre ma la scorsa notte è salita nuovamente toccando anche i 39, nel caso dovesse continuare le farò sapere.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore,
Le scrivo per aggiornarla sulla mia situazione. Il quinto e il sesto giorno dall'inizio dei sintomi sono stato senza febbre e l'influenza sembrava definitivamente passata così il settimo giorno sono uscito e ho ripreso la mia normale routine. Passati due giorni però la febbre si è ripresentata, mi sono svegliato con 37,3 ed ora nel pomeriggio è salita fino a 37,7 costringendomi di nuovo a letto. È normale una recidiva de genere? Che mi consiglia di fare?

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
si possono avere "ricadute" dell'influenza, specie quando si riprende la normale attività troppo frettolosamente.
Si può altresì trattare di una infezione batterica sovrapposta a quella virale, in genere a localizzazione faringea o bronco - polmonare, o di una infezione ex novo da parte di un virus capace di provocare una sindrome "simil influenzale".
Tenga conto che il virus H3N2, come tutti i virus influenzali, riduce per qualche tempo la intensità della risposta immunitaria verso antigeni e lascia l'organismo debilitato.
Per questo consiglio ai miei pazienti di osservare un riposo a casa di almeno una settimana dopo lo sfebbramento.

Capisce che io non posso visitarla: sarebbe opportuno che Ella si mettesse in contatto col cuo Medico Curante per una auscultazione del torace e una antibioticoterapia di "copertura" condotta con antibiotici idonei e assunti a dosi piene per almeno 6 - 7 giorni.

In ogni caso la invito a non preoccuparsi eccessivamente. Quest'anno casi come il Suo sono di quotidiana osservazione.

Se vuole mi tenga pure al corrente.
Cordialità.