Utente 262XXX
Salve a tutti racconto più brevemente possibile la mia storia:

Sono un ragazzo di 28 anni, sono andato da un andrologo per problemi legati a mancanza di libido e difficoltà erettive che secondo me sono effetti collaterali che ho avuto anche durante l'uso di finasteride per la cura di AGA...il dottore dopo avermi diagnosticato un piccolo varicocele al tatto, ma secondo lui nulla di preoccupante e la prostata leggermente gonfia mi ha prescritto degli esami da fare...

...purtroppo alla ritira degli esami mi si è gelato il sangue leggendo dei valori soprattutto riguardo lo spermiogramma...ora però inserisco i valori che sono al limite o oltre il limite:

FSH : 1.53 (v.n. 1-12)
LH : 1.78 (v.n. 1,5-10)
SHBG: 48.30 (v.n. 9-38)

questi sono i valori un pò sballati degli esami ormonali, gli altri sono apposto, Protidogramma, Testosterone PSA e altri tutti nella norma...per lo spermiogramma invece sono questi:

Percentuale al momento dell'emissione
dopo 1 ora 20%
dopo 2 ore 10%
dopo 3 ore 5%
dopo 4 ore 5%
volume 1.3cc
motilità rettilinea scarsa
viscosità nella norma
numero spermatozoi/ml : 10milioni (v.n. 40-150milioni)
e.microscopico a fresco: rari leucociti

spermicoltura: assente

ora ho qualche domanda in attesa della visita andrologica che avverrà tra 2 settimane...

1- è possibile che tutti i valori alterati siano dipesi dall'uso di finasteride 1mg die che uso da 5 anni anche se con delle pause pure significative? Ora sono 2 mesi che ho interrotto...

2- i valori ormonali che sono al limite, o oltre il limite, possono incidere sul calo libido e difficoltà erettive? e quali sono in genere le terapie in questi casi e con questi esami?

3-per lo spermiogramma quale sarebbe secondo voi e la vostra esperienza la causa più plausibile e la terapia che in generale si usa per ritornare alla normalità?

ovviamente mi affiderò alla cura del mio andrologo ma vorrei sentire pareri in breve termine perchè sono un pò preoccupato e capire quale in generale sarà la strada da intraprendere in queste situazioni, grazie dell'attenzione....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe La Pera
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile Utente ,
arriva nella sua lettera una forte preoccupazione. Io leggendo i suoi dati ho motivo di ritenere che non è così drammatico come lei lo racconta e questo per i seguenti motivi

1 lei non ha avuto, immagino fino ad ora, rapporti intenzionalmente fertili ( con eiaculazione in vagina ) al fine di procreare. Questa prova è la prova regina per stabilire se un liquido seminale con valori intermedi come il suo ha problemi di fertilità o meno. ( se ne l frattempo non vuole figli usi o continui ad usare il preservativo)

2. il secondo aspetto è che è necessario ripetere l'esame dello sperma due volte. per fare una media. mi permetto poi di suggerirle di fare l'esame dello sperma in un laboratorio dove i parametri di normalità siano aggiornati alle recenti linee guida dell'organizzazione modale della sanità . il dato ( 40 -150 milioni) indicato come range di normalità della concentrazione degli spermatozoi è un po' vecchio e si usava almeno 20 anni fa. Le suggerirei pertanto per poter confrontare i suoi risultati con i valori di riferimento attuali .

3. per quanto riguarda la finasteride ci vogliono alcuni mesi per smaltirla. in alcuni casi il tempo di recupero è molto lungo . sono stati anche segnalati dei casi nei quali le alterazioni sono state persistenti e non si può stabilire a priori quali soggetti smaltiscono la finasteride in un paio di mesi e quanti invece in 6 mesi un anno.

4. per i disturbi del desiderio mancano alcuni ormoni come la Prolattina e sopratutto una raccolta anamnestica più precisa . Nella mia pratica clinica la maggior parte dei giovani chiama con calo della libido qualcosa che non è un vero calo della libido.

insomma ci sono molte cose che vanno definite meglio . Concordi e completi con il suo Andrologo di riferimento l'iter diagnostico e mi tenga aggiornato
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore della risposta che mi rincuora un pò...in effetti ho avuto relazioni ma non ho mai avuto rapporti intenzionalmente fertili...
...sicuramente ripeterò lo spermiogramma magari tra un pò di tempo per vedere se tutto ritorna nella normalità dopo finasteride...

...per quanto riguarda gli esami ormonali ho notato che: proteine totali,albumina, globuline alfa1-2, globuline beta, globuline gamma, rapporto albumina/globuline - 17 beta estradiolo, testosterone, PSA, omocistenia, diidrosterone, rientrano perfettamente nei valori minimi massimi indicati...

i miei dubbi restano nell'alto valore del SHBG: 48.30 e valori come prolattina 23.19, FSH : 1.53, LH : 1.78, sono valori accettabili?

Grazie