Utente 371XXX
Buonasera,

circa 3 anni fa ho chiesto un consulto allergologico per una rinite allergica.
I risultati sono i seguenti:

Rinite Persistente moderata.
Prove allergometriche cutanee positive a dematofagoidi.
Test metacolina negativo per asma.
Ipertrofia ed edema della mucosa nasale.

Cosa significa soprattutto l'ultima riga riguardo l'ipertrofia ed edema?

Dal Prick Test risulta tutto negativo tranne "Positivo 2+" alla voce dermatophogoldes pteronissinus e farinae, i due acari della polvere.
Già all'età di 18 anni avevo chiesto un consulto medico, in quanto la respirazione risultava più difficoltosa durante attività atletiche aerobiche.
Da un'ulteriore visita effettuata dall'Otorino risultava una lieve deviazione nasale a destra.

Ora.. la cura prescritta dall'allergologo è stata:
profilassi antiacaro, lavaggi nasali due volte al di
avamys 2 spruzzi al mattino per 1 mese.

Chiesi se era il caso di valutare un'immunoterapia.. ma il medico disse che non vedeva una reale necessità..
Tutto sommato, la narice destra, data la deviazione nasale, risulta "ostruita", rispetto alla sinistra che invece risulta sempre libera.
Il mio obiettivo sarebbe quello di tornare a praticare attività fisica senza "remore" e fiato corto.

Non capisco però, se la soluzione sia procedere ad un'immunoterapia tramite vaccini per la polvere, un'operazione per la leggera deviazione nasale o entrambi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, una volta fatta la diagnosi rinite allergica da acari si hanno tre possibilità che sono complementari e non alternative: 1) profilassi ambientale 2) terapia medica (lavaggi nasali steroidi inalatori antistaminici)- 3) vaccini per a ari, peraltro unica terapia che è in grado di modificare la storia naturale della malattia allergica bloccandola anche per 10-12 anni. Per cui le consiglio di cambiare allergologo. Ipertrofia dei turbinati ed edema della mucosa nasale sono gli effetti del l'infiammazione nasale , che sono responsabili dei sintomi soprattutto l'ostruzione a prescindere dalla deviazione del setto
[#2] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno Dr. Paolo Fancello,

La ringrazio per il Suo utilissimo consulto.
Dopo lunghi tempi di attesa, dovuti a carenze di strutture per quel che concerne l'Allergologia qui a Trento, oggi mi sono sottoposto ad una nuova visita di controllo.
Purtroppo, e ripeto, purtroppo, sono stato assegnato al medico che mi aveva già controllato la prima volta, e soltanto insistendo (e non so per quale motivo), sono riuscito a farmi prescrivere l'immunioterapia ai Dermatofagoidi.
Un'altra brutta notizia è che l'allergia è aumentata da 2+ a 3+.
Mi ha prescritto delle compresse, (anche qui, mistero.. dovrò ogni mese, due o tre.. a seconda di quante pillole acquisto) e per la prenotazione del medicinale dovrò inviare una raccomandata all'Ospedale per ricevere il modulo d'acquisto, da inoltrare poi alla farmacia..questo per almeno 3 anni.
Perchè tramite e-mail?.. O un processo per rendere meno macchinoso il tutto..? ..
L'ospedale è a 40 km di distanza da casa mia.. per cui, neanche passarci ogni volta in macchina.

In ogni caso, è stato molto superficiale. (tralasciando le sue convinzioni che la congestione nasale non sia completamente dipendente dall'allergia ma piuttosto dalla mia anatomia nasale)
Oltre allo schema per le pillole, mi ha prescritto lavaggi nasali con soluzione fisiologia due volte al giorno.
Avamys 2 spruzzi per narice, al mattino per un mese.

1 - Domanda.. per quanto tempo devo utilizzare i lavaggi nasali?
2 - Se il primo dei due lavaggi previsti, lo faccio la mattina, quanto tempo devo aspettare prima di spruzzare lo spray al cortisone la mattina?
3 - Finito il mese di Avamys, quando devo riprendere la cura cortisonica?

La ringrazio per la cortese attenzione e l'aiuto.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente non si deve preoccupare per l'aumento del diametro del pomfo, non cambia nulla , lei è allergico agli acari . Le compresse prescritte dovrebbero essere Lais della Kofarma allergeni si possono prendere 2-3 volte la settimana . Vengono ordinate direttamente all'azienda farmaceutica perché in Italia per il momento non vengono distribuite nelle farmacie. Quindi per il momento le informazioni sono giuste. Per quanto riguarda gli spray nasali si fanno in genere cicli di 3 settimane poi pausa di una settimana e riprende. Così fino a quando non si rende conto che il vaccino fa il suo effetto. Ci vogliono travi sei mesi e i due anni. I lavaggi nasali vanno effettuati dalle due alle quattro volte al dì , di cui uno appena prima di Avamys , in modo da preparare la mucosa ad accogliere il farmaco.
[#4] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera Dr. Paolo Fancello,

La ringrazio per le Sue delucidazioni in merito agli spray nasali.
Per quanto riguarda le compresse, confermo che sono le Lais, ma purtroppo non mi ritrovo con i "dettami" dall'aiutante del medico..
Avevo capito che dovevo prendere 1 compressa la mattina e 1 la sera tutti i giorni.
Dallo "schema" che mi hanno consegnato c'è scritto che devo assumere:

Giorno 1 (Lunedì): Mezza compressa al mattino
Giorno 2 (Martedì): Mezza compressa al mattino e mezza la sera
Giorno 3 (Mercoledì): Mezza compressa al mattina e una intera la sera
Giorno 4 (Giovedì): Una compressa al mattino e una compressa intera la sera

... E poi avevo capito che dal giorno 5 dovevo continuare con una compressa al mattino e una la sera.

Invece, in effetti anche sul foglio.. dice che dopo il 4 giorno, 2 volte alla settimana devo prendere 2 compresse. Ma partendo da quale giorno se finisco il primo "ciclo" il giovedì?

La ringrazio
[#5] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
ovviamente ogni specialista decide il dosaggio del vaccino da somministrare. Io solitamente ottengo buoni risultati, somministrando un dosaggio di due compresse la settimana, per esempio lunedì e giovedì.
Le compresse vanno assunte mezz'ora prima di colazione, tenute sotto la lingua per circa 2 minuti.
[#6] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera Dr. Paolo Fancello,

La ringrazio per Suo cortese riscontro.
Allora ricapitolando, se volessi seguire la Sua somministrazione, quando mi arriverà il farmaco, non dovrei prendere prima mezza compressa il primo giorno etc, come elencato nei primi 4 giorni in alto.

Assumerei direttamente una compressa ogni lunedi intera e una compressa il giovedì, sempre intera.
30 minuti prima di colazione.

Corretto?

La ringrazio per il supporto!
[#7] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Può essere prudente iniziare con mezza compressa lunedì e giovedì la prima settimana, mezza compressa al mattino e mezza compressa la sera lunedì e giovedì della seconda settimana e dalla terza settimana in poi una compressa lunedì è una giovedì .
[#8] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera Dr. Paolo Fancello,

per cui ricapitolando questo sarà lo schema da seguire:

Prima Settimana

Lunedì 1/2 compressa la mattina
Giovedì 1/2 compressa la mattina

Seconda Settimana

Lunedì 1/2 compressa la mattina
Lunedì 1/2 compressa la sera

Giovedì 1/2 compressa la mattina
Giovedì 1/2 compressa la sera

Terza Settimana

Lunedì 1 compressa la mattina
Giovedì 1 compressa la sera

Ultima domanda, e poi non La disturbo più.
Per gli Spray nasali mi diceva che è consigliabile fare cicli di tre settimane (sale marino e Avamys), pausa di una settimana e ricominciare di nuovo con cicli di tre settimane, fino a quando il vaccino non fa il suo effetto (dai 6 mesi ai 2 anni).
Per cui posso, facendo cicli di 3 settimane e 1 di pausa, utilizzare lo spray avamys (cortisonico) e i lavaggi nasali, anche fino a 2 anni, giusto?
Tutto dipende da quando il vaccino fa il suo effetto.
Un uso prolungato di spray cortisonico come Avamys può portare effetti indesiderati, oppure no grazie alla pausa di una settimana?

La ringrazio vivamente del Suo supporto, è stato gentilissimo!
[#9] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente ha capito benissimo, stia tranquillo per lo spray a meno che non compaia sanguinamento , in tale caso va sospeso, o se soffre di iper tono oculare, in questo caso caso bisogna far controllare la pressione dell'occhio dal'oculista.
[#10] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera Dr. Paolo Fancello,

La ringrazio per il cortese riscontro.
Mi sono sottoposto ad un'operazione laser ad eccimeri agli occhi proprio il 14 febbraio.
Non pensavo che lo spray al cartisone potesse dare problemi agli occhi.
In tal caso chiederò al mio oculista.

La ringrazio