Utente 177XXX
Salve,
Sono all'ottava settimana di gravidanza e ho un problema che mi affligge da almeno due settimane,con un progressivo peggioramento. Data la mia condizione ho chiesto prima un consulto in ginecologia,ma sono stata invitata a consultare anche un ortopedico.
Ho dolori pressoché costanti nella parte bassa della schiena,con un dolore che coinvolge anche la zona inguinale. Compaiono solo stando in piedi,senza mai essere presenti la notte. Sono costanti,continui e mi portano a camminare piegata in avanti. Oggi la zona della schiena coinvolta era dsl centro verso il basso.
Il mio ginecologo sostiene siano contrazioni e sto seguendo una terapia in tal senso,ma...
1) visitata con dolore presente l'utero é apparso non contratto
2) la schiena,parte bassa e centrale,é il problema maggiore. E quando dico schiena non intendo la zona renale
3) é la mia seconda gravidanza,penso di saper cosa sono le contrazioni...i miei dolori sono costanti,continui in posizione eretta....
4) il buscopan non calma in alcun modo il dolore,pur assunto in dosi massiccie
é un problema che mi pesa molto,perché mi accompagna durante tutta la giornata (anche lavorativa) lasciandomi sfinita e frustrata...
[#1] dopo  
Dr. Evangelos Panagiotakos
20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Dolori come quello da Lei descritto sono spesso causati dall'articolazione sacroiliaca, il punto dove l'osso sacro incontra il resto del bacino. Una pregressa gravidanza predispone a questi dolori. Le alterazioni ormonali di una nuova gravidanza rendono i legamenti meno tesi e l’articolazione più suscettibile al dolore. Il peso de feto e le alterazioni della postura aggravano il quadro.
Per quanto un “conflitto sacroiliaco” sia una causa probabile del suo disturbo, è importante una visita medica da parte di chi si occupa di queste problematiche (solitamente Ortopedici o medici anestesisti specializzati in Terapia del Dolore). Spesso si pratica l'infiltrazione mirata di queste articolazioni, con l’aiuto dell’ecografo per incrementare la precisione della manovra. Si iniettano minime dosi di cortisonico, permesse anche in gravidanza, offrendo un beneficio duraturo.

Cordiali saluti,
Dr E. Panagiotakos
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio davvero,
non so se si tratta davvero di questo,ma almeno ho un'alternativa da vagliare al lapidario "sono contrazioni". Prenoterò al più presto la visita da un ortopedico.
[#3] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
Torno a chiedere un consulto non per me, ma per mia madre (58 anni).
Da un paio di mesi lamenta dolore alla schiena, fastidioso ma non lancinante, ma solo se coricata o seduta. Il dolore sparisce camminando. Ha già eseguito una rx che ha evidenziato solo una riduzione degli spazi L4/L5, o qualcosa del genere (non ho il referto con me). Tra un mese eseguirà un rm rachide lombare.
Sono molto preoccupata, perché temo che con la rm si scopra qualcosa di brutto alla schiena. Consapevole dei limiti della distanza vorrei chiederle:
1) un dolore lombare che sparisce camminando di solito a cosa é dovuto?
2) se ci fosse stato qualcosa di grave la rx avrebbe potuto vederla?
Grazie
[#4] dopo  
Dr. Evangelos Panagiotakos
20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Gli elementi che riporta sono talmente pochi che è impossibile esprimere anche solo una vaga ipotesi sulla causa del dolore. Mi dispiace.
Per quanto riguarda l'Rx della colona, ci permette di visualizzare solo alterazioni grossolane della struttura ossea e intuire qualche problema dei dischi intervertebrali. Per quanto indispensabile in determinati casi non fornisce sufficienti informazioni per escludere le patologie "gravi".