Utente 666XXX
Buongiorno ho 33 anni e all'etá di 22 anni mi é stata impiantata una valvola meccanica mitralica (Saint jude27)in seguito a un'endocardite batterica.
Sono in terapia anticoagulante orale( Sintrom). A marzo 2013 a causa dei forti dolori sono stata operata di endometriosi alle ovaie e la settimana successiva ti operata in seguito a Emoperitoneo. Da allora assumo pillola continuativa (cerazette).
La scorsa settimana ho effettuato una visita cardiologica di controllo e l'ecografia ha riscontrato un trombo alla protesi meccanica ( tra lembo non coronarico aortico e porzione anteriore dell'anno lusso mitralico).
Sono molto preoccupata e vorrei capire se questo trombo si può sciogliere e andare in circolo, quali sono le cause e vorrei sapere se esistono dei medicinali che possono eliminarlo.
Ringraziandovi anticipatamente per l'attenzione vi porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
lL assunzione di anticoncezionale favorisce la trombosi.
La cosa migliore al momento è tenere l INR più elevato ( attorno a 3)
In questi anni che valori di INR aveva ottenuto con il Sintrom?
[#2] dopo  
Utente 666XXX

Iscritto dal 2008
Il mio range deve essere tra il 2.5 e il 3.5 in questi anni è sempre stato variabile , faccio controlli periodici ogni 2 settimana e a volte una.in questo ultimo mese l' Inr è stato 4.30 / 1.75 /1.91 e ieri 3.05
Assumo la pillola da maggio 2013 e come gli altri anni ho avuto InR a volte bassi altre volte alti.
Come posso fare per sciogliere questo coagulo!? ci sono rischi che possa andare in circolo?
grazie dell'attenzione.
saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il miglior modo per valutare quella,teombosi è l ecografia transesofagea, anche perché se si trattasse di un torino fresco si può associare una terapia con antiaggreganti piastrinici oppure all eparina.
Tutto questo in ambiente protetto, cioè ricoverata in una cardiologia
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 666XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio per la risposta, il mio cardiologo pensa possa essere calcificato ma non avendone la certezza non sono tranquilla.
Nel caso fosse fisso non è possibile si sciolga da solo? Non sono tranquilla e non vivo serena a sapere che c'è un trombo sulla mia valvola..che potrebbe diventare ischemia o altro.
Inoltre le chiedo non è possibile con l' ecografia transesofagea peggiorare la situazione magari toccando questo coaugulo?
saluti e grazie
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il coagulo non viene toccato dal TEE. Ma questa tecnica permette di avere molte informazioni.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 666XXX

Iscritto dal 2008
È l'unico esame che possibile da fare? Perchè ho un pò di difficoltà con gli esami invasivi tipo questo..
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No signora , è l esame migliore per un caso come il suo.
E mi pare che ne valga proprio la pena
Arrivederci
[#8] dopo  
Utente 666XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la Sua disponibilità e gentilezza.
Cordiali saluti