Utente 375XXX
buonasera, ho 51 anni e da una decina d'anni mi hanno trovato extrasistole e prolasso mitrale(sono asintomatica)
2 anni fa durante il controllo annuale mi hanno riscontrato un microshunt tramite ecocolordoppler transcranico ma non mi hanno dato nessun farmaco se non l'aspirinetta da 7 gg prima di volare e consigliato d i non fare sport estremi e controlli ogni 2 anni soprattutto con arrivo menopausa (a giugno ripetero' esame)
A febbraio durante controllo ecg visita cardiologica e ecocardiogramma il cardiologo che mi segue ha trovato aorta dilatata 4,3 mm (anno scorso 3,9) e mi ha consigliato tac addome con contrasto
L'esito e':
esame basale e con mdc con acquisizioni in fase arteriosa
regolare opacizzazione aorta toracica che presenta calibro:
aorta ascendente sul piano valvolare di 4,2 x3 cm
aorta scendente di 3,5 x 3,4 cm
arco aortico di 2,6 cm
aorta ascendente di 2,2 cm
Regolare l'emergenza dei vasi epiaortici di calibro conservato
Non significative apposizioni trombotiche ne' calcificazioni parietali
Non adenomegalie
Non lesioni parenchiali focali di significato patologico
Piccoli ispessimenti pleurici ai campi polmonari superiori bilateralmente, in esiti.
Non versamento pleuropericadico.

le chiedo:
come mai l'aorta si e' dilatata di 0,3 mm in un anno??Conttrollo esami ematici tutto bene
Cosa devo fare?mi devo preoccupare?Come evitare che si dilata ulteriormente??
La pressione e regolare 111 max 69 minima pulsazioni 80

faccio att fisica camminata, vado al lavoro in bicicletta
Sono alta 1,75 cm e peso kg 60 inizio ad avere ciclo irrregolare ma per ginecologa tt ok
Grazie per i suoi consigli
Maddy


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Maddy,

intanto sarebbe interessante conoscere se lei è affetta dalla "sindrome del prolasso mitralico" che è una entità nosologica ben definita, che si diagnostica anche clinicamente, o semplicemente dal prolasso di uno o entrambi i lembi valvolari mitralici senza insufficienza o con insufficienza emodinamicamente non significativa.

Inoltre presumo, ma sarebbe ottimale che lei ne fornisse la certezza, che il micro - shunt sia a livello interatriale. Cioè un microspopico forellino, residuo del Forame Ovale.

In tale situazione, la Cardiaspirin, potrebbe essere posta in terapia continuativa, piuttosto che usata per disaggregarla 7 giorni prima di prendere l'aereo. Nella presunzione che la pervietà sia così piccola che non è indicato un intervento di chiusura.

In quanto all'aumento di 0.3 mm dell'aorta ascendente, rispetto allo scorso anno, tenga conto che l'ecocolordoppler non ha la stessa precisione di una angio TC, e che risente della tecnica dell'operatore, della "finestra" utilizzata durante l'esame, per cui uno scarto di pochi decimi di mm rispetto al precedente esame non è da considerarsi una dilatazione aortica.

Non ha da preoccuparsi e può continuare a condurre la sua vita di sempre: la sua pressione arteriosa è del tutto normale.

Adesso dovrà affrontare il capitolo menopausa: ma di quello si occuperà la sua ginecologa.

Cordiali saluti.





[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Grazie Dott.Caldarola x sua solerte risposta 18/3/15
Per quanto riguarda il prolasso nei referti trovo scritto lieve insufficienza valvola mitrale lembo anteriore mitralico, setto interatriale assottigliato ed ipermobile ,referto ecocolordoppler transcranico dice shunt lieve-moderato sin/ds senza indicazione a chiusura ,PFO permanente categoria 1-2 grado funzionale 1-2
Per la tac torace studio aorta (lei dice Angio Tc e' la stessa cosa?)le ho indicato nel messaggio di ieri il referto completo
Grazie del consiglio di prendere cardioaspirina in via continuativa ,già me lo aveva accennato il mio medico ,ma non volevo imbottirmi di farmaci ,pensavo bastasse come indicatomi in precedenza la somministrazione 7 gg prima aereo...inizierò' a prenderla giornalmente mi hanno detto meglio di sera....
Grazie ancora per la sua disponibilità'
Maddy
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Maddy
sono stato impreciso nel digitare: tuttavia intendevo indicare lo studio in TC dell'aorta con MDC: quello da Lei effettuato.
In quanto alla sua mitrale, sembra ci sia un lieve jet con prolasso del LAM, ma non viene indicata l'entità del jet.
Dunque la diagnosi di "sindrome da prolasso mitralico" rimane sub judice.

Le auguro ottime cose!

Con simpatia.