Utente 376XXX
Gentile dottore,
su richiesta della mia consorte ho effettuato un’analisi dello sperma per conoscere la mia situazione in vista di future gravidanze che ha prodotto il giudizio di piospermia in base al quale il medico curante mi ha prescritto una visita specialistica.
L’andrologo mi ha quindi prescritto un nuovo spermiogramma da effettuare presso la struttura ospedaliera di sua assegnazione ed una spermiocoltura da effettuare presso qualsiasi laboratorio di analisi autorizzato.
Il nuovo spermiogramma ha riportato nelle note una leucospermia mentre alla spermicoltura è risultata negativa la ricerca di comuni organismi micropatogeni.

Nota: In occasione della prima visita andrologica alla mia richiesta sull’eventuale fastidio dell’esplorazione rettale il dottore ha cambiato idea dicendomi di lasciar perdere informando il mio medico curante di un mio rifiuto. Mi consiglia di chiedere nuovamente al medico specialista l’effettuazione dell’esplorazione?

I dati dei tre esami sono riportati di seguito

Spermiogramma 4-nov-14
Astinenza: 5 giorni
Aspetto: Torbido
Colore: Normale
Volume: 3.5 ml
pH: 7.4
Fluidificazione: Completa
Viscosità: Fisiologica
Numero spermatozoi: 48 milioni/ml
Numero spermatozoi eiaculato: 168 milioni
Motilità totale a 60 minuti: 43%
Numero spermatozoi mobili eiaculato: 72 milioni
Motilità progressiva (PR): 33%
Motilità non progressiva (NP): 10%
Spermatozoi vitali: n.v.
Forme tipiche e fisiologiche: 8%
Forme giovani: 0
Forme ipermature: 0
Forme germ. Rot.: 0
Atipie alla testa: 92%
Atipie del pz interm: 20%
Atipie della coda: 8%
TZI: 1,3
SDI: 1,2
Leucociti: 9 milioni/ml
Spermioagglutinazioni: Assenti
Altro: Nulla da segnalare
Giudizio: Piospermia

Spermiogramma 11-mar-15
Astinenza: 3 giorni
Volume: 3,5 ml
Colore: giallastro
Coagulazione: presente
Viscosità: normale
Liquefazione: incompleta
pH: 7,6
Cellule rotonde: 28 milioni/ml
Leucociti: 7,5 milioni/ml
Emazie: assenti
Cellule epiteliali: presenti
Agglutinati: Assenti
Cellule germinali immature: presenti
Concentrazione spermatozoi: 5,5 milioni/ml
Totale spermatozoi per eiaculato: 19,25 milioni/ml
Motilità totale a 60 minuti: 18%
Motilità progressiva rapida a 60 minuti: 0
Motilità progressiva lenta a 60 minuti: 8%
Motilità debole o in situ a 60 minuti: 10%
Immobili: 82%
Forme normali: 1%
Forme abnormi: 99%
Anomalie della testa: 58%
Tratto intermedio e coda: 0
Testa, tratto intermedio e coda: 0
Test di separazione nemaspermica
Liquido seminale trattato: 1 ml
Volume finale della preparazione: 1 ml
Spermatozoi con motilità progressiva: 20%
Forme normali: 1%
Spermatozoi vitali (eosin test): 52%
Note: leucospermia
MAR test non valutabile

Spermiocoltura 17-mar-15
Negativa la ricerca di comuni organismi micropatogeni.
Colturale eseguito per: Gardnerella vaginalis, Miceti di genere candida, Staphylococcus aureus, Streptococcus spp, Enterococcus spp, Entero e non Enterobatteri, Haemophilus spp.

Cordialmente,
Roberto G

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,mi sembra di capire che,al momento,non stia ancora cercando un figlio,quindi,i numeri e le percentuali espressi,sono solo degli indicatori statistici di un potenziale di fertilità teorico.La piospermia non può giustificare le notevoli differenze tra i due esami eseguiti,per cui consulterei un specialista dedicato con esperienze certificate nel campo della fisiopatologia della riproduzione,che vada aldilà dell'eventuale esplorazione rettale...Ha mai seguito indagini ecografie della prostata e delle vie seminali?La moglie soffre di vaginiti?Ne parli con il medico di famiglia ed identifichi con lui un altro specialista che si interfaccia con il ginecologo.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

al di là del problema della leucospermia, presenza di molti leucociti ( quasi sempre espressione di uno stato infiammatorio delle ghiandole accessorie) in assenza di evidente infezione, il secondo esame del liquido seminale mostra parametri di concentrazione e di motilità non compatibili con una capacità fecondante normale.
In pratica se state cercando una gravidanza potreste avere problemi ad ottenerla in maniera naturale
si faccia vedere da un andrologo per capire il motivo di tali alterazioni e anche sua moglie si dovrebbe far seguire da un ginecologo esperto in fertilità
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
25-mar-2015
Gentili Dottori,
grazie per le pronte risposte.
Le intenzioni erano di cercare un figlio a breve, motivo per cui avevamo deciso di fare delle analisi per conoscere la situazione generale. In base a tale decisione è stato prescritto dal medico curante il primo spermiogramma il cui risultato ha comportato la richiesta di visita andrologica.
Non ho eseguito indagini ecografiche della prostata e delle vie seminali. Alla mia compagna non sono state riscontrate vaginiti ed ha avuto una gravidanza extrauterina nel Novembre 2014.
La piospermia rilevata con il primo spermiogramma è diventata leucospermia con la seconda analisi. Non ne conosco la differenza ma ho notato i diversi valori (comunque oltre il limite) di leucociti associati, 9 milioni/ml nel primo caso e 7.5 nel secondo.
La seconda visita andrologica è prevista la prossima settimana.

Cordialmente,
Roberto G
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...piospermia o leucospermia possono indicare uno stato flogistico delle vie seminali le cui ghiandole accessorie (prostata e vescicole seminali,producono il liquido seminale,per cui un approfondimento ecografia diventa ineludibile.Ci aggiorni,se ritiene,dopo la visita andrologica programmata.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
7-Apr-15
Gentili dottori,
la seconda visita è stata effettuata lo scorso 3 Aprile.
La notevole differenza tra i valori della spermiogenesi del primo e del secondo spermiogramma è stata considerata tanto significativa da poter comportare infertilità.
L’esplorazione rettale non ha evidenziato anomalie alla prostata. Il medico ha voluto anche annoverare la possibilità di una infiammazione causata da una cisti pilonidale fistualizzata antecedentemente rimossa.

Le prescrizioni ricevute sono le seguenti:
Ciprofloxocina 500
1 compressa due volte al giorno per 15 giorni (assenza di esposizione al sole e sforzi fisici)

Ananase 40 mg
1 compressa 3 volte al giorno a stomaco vuoto per 20 giorni

Alla fine dei 20 giorni continuare per tre mesi con:
1 compressa al giorno di Idiprost gold
1 flaconcino al giorno di Fertimev flac
1 compressa al mattino e 1 alla sera di Chiroman NAC

Ecocolordoppler scrotale
Ecografia prostatovescicolare transrettale pre-eiaculazione
Ecografia prostatovescicolare transrettale post-eiaculazione

FSH, LH, 17B Estradiolo, TSH, Testosteronemia, PRL

Ripetizione spermiogramma alla fine della terapia farmacologica e nuova visita di controllo

Cordialmente,
Roberto G
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la negatività di stati infiammatori dell'apparato uro-genitale mi tranquillizza ma,al tempo stesso,ho delle perplessità su di un rapporto di causa/effetto tra la cisti fistolizzata rimossa e le alterazioni del liquido seminale,con relativa terapia,in verità,focalizzata su di una ipotetica infezione esclusa dagli esami colturali.A questo punto,conviene rifarsi all'unico giudizio di uno specialista reale che ha avuto il privilegio di visitarla.Cordialità.
[#7] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
9-Apr-15

Gentile dottore,
la ringrazio per la solerzia ed il prezioso contributo.
La negatività di stati infiammatori dell'apparato uro-genitale scaturisce dall’esplorazione rettale?
Potrò andare in viaggio aereo successivamente alle ecografie prescritte o sarà necessario un periodo di riposo?
Non mancherò di aggiornarla sull’esito delle indagini ecocolordoppler scrotale, ecografia prostatovescicolare transrettale pre-eiaculazione, ed ecografia prostatovescicolare transrettale post-eiaculazione sperando di poter continuare ad avvalermi della sua assistenza.

Roberto G