Utente 376XXX
Buonsera,

premetto che è la prima volta che scrivo qui e perdonatemi se non sarò molto preciso.
Venerdì 20 marzo di questo anno, ho intrattenuto un rapporto sessuale non protetto con un ragazzo. Conclusosi, ricordandomi che non ho perso sangue, mi sono angosciato in quanto, durante il rapporto, ho sentito lievemente frizzare alcuni punti della parte interna superiore all'ano (non saprei come altro spiegarlo, purtroppo). E' possibile che abbia perso sangue senza accorgermene? In secondo luogo, se il partner non è infetto, è possibile che abbia accolto il virus dell'HIV?
Inoltre, da qualche giorno ho notato questo: soffiandomi il naso ho espulso un muco giallo e ho iniziato ad accusare lievissimi dolori in tutto il corpo (come piccoli colpi ai muscoli). Infine, oggi, le feci erano un poco più morbide del solito. Devo preoccuparmi? Ho comunque fissato un test per l'HIV domani stesso, in quanto so che la malattia è asintomatica. Quel che temo soprattutto, è questa potenziale perdita di sangue interna che non ho potuto constatare.
Vi ringrazio in anticipo per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
dalla sua descrizione non si capisce se il soggetto recettivo (che riceveva la penetrazione) era Lei o il suo partner.

In ogni caso Lei ha avuto un rapporto anale non protetto e questo è considerato da tutti gli organismi preposti, a rischio senza se e senza ma.
Fare un test HIV 1 - 2 domani, a 7 giorni dal rapporto, non ha alcun senso: anche se di IV generazione un test di screening le fornisce una attendibilità quantificabile intorno al 97% dopo almeno 28 - 30 giorni: ne sono passati appena 6!
Deve attendere almeno 22 - 23 giorni ancora.
Il test definitivo andrà poi effettuato, con uguale metodica a 3 mesi.
Questo secondo le linee guida dell'Istituto Superiore di Sanità e dell'OMS.

Qualora il partner non sia infetto è ovvio che non possa averle trasmesso un virus che non ha.

Cordilalità.
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera e grazie per la pronta risposta. Il soggetto ricettivo sono stato io. Più che altro, sono preoccupato per questa possibile perdita di sangue e questi piccolo dolori sparsi in tutto il corpo. Possibile che il nervosismo per questo evento possa provocare un qualcuno di questi sintomi?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
è possibile che i suoi sintomi siano legati all'ansia, è possibile che stia facendo la sindrome simil - influenzale di cui è piena l'Italia.
Purtroppo, come le ho già spiegato, un test HIV 1-2 eseguito domani non le darebbe nessuna informazione, a meno che Ella non voglia verificare "esiti" di altri rapporti analoghi a questo, di cui non sono a conoscenza, avvenuti in tempi remoti.

In caso contrario deve avere pazienza.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno,

ho precedentemente intrattenuto rapporti sessuali non protetti (risalenti a due anni fa), ma dopo due mesi dal rapporto, sottoponendomi al test per HIV, il risultato è negativo. Come lei suggerisce, ripeterò l'esame più in là.
Sono solo preoccupato per questi sintomi che ho descritto che mi fanno pensare a questa infezione.

Cordiali saluti,

Edoardo
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Buongiorno a Lei, caro Edoardo,
lasci stare la Sindrome da Sieroconversione: la maggior parte dei pazienti sieroconvertono senza alcun sintomo.

Piuttosto, per vivere un omoerotismo consapevole e sereno è necessario che lei abbandoni l'abitudine al rapporto non protetto: che senso ha avere un orgasmo, condividerlo con un partner e poi stare a triturarsi il cervello per la paura di aver contratto HIV e sifilide, per citare le due più comuni MST?

Quando si prospetta un incontro che possa concludersi con un atto sessuale, passi dalla farmacia, compri una confezione di preservativi e potrà vivere tranquillamente la sua sessualità senza paure postume.

Questo il mio consiglio. La scelta a Lei.

Cari saluti.
[#6] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dottore,

la ringrazio di cuore per i suo consigli. Prometto che da ora in poi prenderò precauzioni. Grazie ancora.

Saluti,

Edoardo
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Saluti ricambiati!