Utente 237XXX
Gentile Dottore,
sono un ragazzo di 24 anni e sono circonciso da circa 2 anni. Sin da dopo l'intervento ho sempre notato che il glande presentava delle rughe, un aspetto strano, ma ho sempre pensato fosse dovuto al fatto che, avendo subito un'operazione, la situazione doveva riequilibrarsi. Tuttavia, a distanza di tempo, continuo a notare che la pelle di tutto il glande è praticamente sempre secca e tutta screpolata. A volte la situazione è più marcata, a volte meno, ma non ho mai notato una situazione normale. Non ho nessun fastidio, ne prurito o dolore, la pelle è semplicemente molto secca, piena di solchi e spesso noto, a pene non eretto, un contrasto di colori, una sorta di violaceo nella parte della corona del glande. La mia principale preoccupazione deriva dal fatto che, a seguito di alcune complicazioni durante l'intervento, ebbi il pene estremamente gonfio per circa 1 mese, e la mia paura è che a causa di ciò la pelle del glande si sia irrimediabilmente rovinata, provocandomi quella "screpolatura" che vedo ormai costante. Inoltre aggiungo che era mia pratica costante lavarmi ogni volta il pene subito dopo aver urinato con un normale sapone per le mani, quindi dalle 4 alle 5 volte al giorno. Da 2 giorni ho smesso di usare il sapone e ho iniziato a lavarmi solo con abbondante acqua, il mio timore è che il sapone possa aver contribuito a rovinare il film che riveste il glande. La mia domanda è, le mie preoccupazioni sono fondate? E' possibile che le complicazioni dell'operazione e/o l'uso del sapone ripetuto più volte al giorno possano aver rovinato irrimediabilmente la pelle del glande?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Una circoncisione comporta sicuramente l'alterazione della mucosa del glande, la quale diviene maggiormente corneificata è simile col tempo ad un epitelio non mucosale.

Le significo comunque la necessità di una visita Venereologica poichè le ipotesi sono diverse e molteplici e prendono in considerazione molti quadri che non escludono nemmeno un Lichen sclerosus iniziale (che si fonderebbe anche sul fatto che lei ha effettuato una circoncisione in età matura).
Solo ipotesi comunque: serve la visita!
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta dottore, prenoterò sicuramente la visita che mi ha suggerito. Volevo solo chiederle come ultima cosa, anche per avere un secondo parere, se le mie ipotesi possono essere vero-simili, ovvero se a seguito dell'uso del sapone e/o a seguito dell'intervento sia possibile che la pelle del glande si sia rovinata irrimediabilmente. La cosa che più mi preoccupa è di avere danni "irrimediabili".