Utente 380XXX
Buonasera avrei bisogno di un consulto riguardo una caviglia . Circa 20 anni fa mi sono provocato una distorsione, l'ortopedico che mi visitò non ritenne il caso di immobilizzare la parte , ma consiglio delle infiltrazioni di cortisone.Attualmente accuso forti dolori e limitazioni,a volte, nella deambulazione.La risonanza effettuata ha riscontrato: Si apprezzano esiti traumatici pregressi con rapporti articolari attualmente conservati in presenza di fenomeni artrosici di grado elevato in particolare in sede tibiotarsica associati ad ampi focolai algo distrofici subcondrali su entrambi i versanti articolari con discreto orletto sclerotico sul versante spongioso cui si associano reazioni esofitosiche marginali prevalenti in sede tibio tarsica anteriore presenti anche a livello sottoastragalica sia anteriore che posteriore. Il restante trofismo osseo è discretamente conservato.Ho sentito parlare della tecnica AMIC vorrei sapere,se possibile, se questo intervento è consigliato nel mio caso.
P.S.
Il radiologo che ha refertato la risonanza mi ha riferito la totale mancanza della totale mancanza di cartilagine.Grazie per l'eventuale risposta.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Questo genere di intervento è più indicato in pazienti più giovani (45-50 anni) e in presenza di lesioni cartilaginee anche grandi ma localizzate. È in ogni modo impensabile poter esprimere un parere solo su una descrizione, senza aver visto le immagini della RMN. Il solo che può suggerire il trattamento appropriato (che in ogni caso viene deciso dal chirurgo, e non dal paziente) è il medico che, dopo averLa interrogata, ascoltata e visitata, ha prescritto la RMN. Mostri quindi le immagini della RMN al medico che l'ha prescritta perché completi con esse la visita e decida il da farsi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera ,la ringrazio della risposta e del consiglio di rivolgermi a un ortopedico cosa che ho fatto con due medici che mi hanno dato dei responsi diversi: il primo mi ha consigliato il blocco di caviglia(che vorrei evitare) il secondo il trattamento AMIC.
Mi scuso di avere tralasciato questa informazione nel mio precedente post.Alla luce di quanto scritto desideravo un terzo parere per fugare i miei tanti dubbi.
Ringraziandola nuovamente le auguro una buona continuazione di serata.
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non ho elementi in più rispetto alla precedente risposta. Per avere un terzo parere bisogna che si faccia visitare da un ortopedico ancora più esperto dei primi due in patologie articolari di caviglia - piede e in ricostruzione della cartilagine. Non è detto che con un terzo parere si fughino necessariamente i tanti dubbi. Se davvero ha la totale mancanza della cartilagine si può fare l'artrodesi, oppure la protesi di caviglia oppure il trapianto di caviglia da cadavere.
Cordiali saluti

http://www.ior.it/curarsi-al-rizzoli/clinica-ortopedica-e-traumatologica-i