Utente 815XXX
intanto un grazie a tutti i dottori presenti e anche per la risposta che mi darete.

Sono un ragazzo di 39 anni ho un problema di eiaculazione e rigidità ho fatto delle visite andrologiche un primo tempo mi hanno fatto usare il viagra, e anche qui non riuscivo a fare la penetrazione in quanto non diventava rigido.
Volevo chiedervi, io ho il frenulo attaccato e finche il pene e normale non mi fa male ma quando si ingrossa specialmente alla mattina se lo tocco fatica ad aprirsi.
Che cura devo fare????
Ho sentito che si puo tagliare il frenulo con un piccolo intervento dopo che sentori si hanno???
Poi ho letto anche che c e un farmaco di nome ANAFRANIL 10 mg che può aiutare voi che ne pensate?
riguardo alla rigidità che devo fare??
Vi ringrazio ancora della risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,purtroppo ragazzo non lo é più...diciamo adulto.Immagino che l'andrologo di riferimento abbia posto una diagnosi eziologica,di cui,però non fa cenno.Così non fa cenno degli esami eseguiti né della Sua storia clinico anamnestica.Se,come presumo,l'eiaculazione é precoce e se,come dichiara,in erezione il glande fatica ad uscire fuori,probabilmente la frenulotomia può portare vantaggi.Rifugga da iniziative personali basate sul sentito dire...e prenoti una visita andrologica nella Sua città.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 815XXX

Iscritto dal 2008
Egr. dottor Izzo,
la ringrazio della sua risposta, che sarebbe la diagnosi eziologica? Per quanto riguarda gli esami ho fatto solo quelli del sangue.
Poi ho un altra cosa che mi e successa in queste settimane, devo dire che la eiaculazione precoce sta sparendo però manca la rigidità del pene per un rapporto, e poi quando la mia lei me lo accarezza mi sento molto eccitato e al momento di venire il liquido non e bianco ma e un filamento e odora di urina...Che cosa può essere?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...diagnosi eziologica significa trovare le cause che possono determinare il sintoma eiaculazione precoce.Gli aggiornamenti clinici riferiti,che riguardano il deficit erettile e la qualità del secreto spermatico,rafforzano il cosiglio dato di far riferimento ad un andrologo della Sua città,che,tralaltro é presente nel nostro Forum.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 815XXX

Iscritto dal 2008
ringrazio sempre tutti i dottori che mi daranno risposta.

vorrei sapere di che si tartta la diagnosi eziologica siccome il mio andrologo non me ne ha ancora parlato e mi ha fatto fare una cura a base di levitra di cui io non ho notato nessun miglioramento, poi sarebbe possibile fare un ecodoppler
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...un ecocolordoppler penieno dinamico aiuta a porre una diagnosi eziologica.Non ho compreso se questo esame Le é stato consigliato dall'andrologo di riferimento o se é una Sua ...intuizione.Ci faccia sapere.Cordialità.
[#6] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

l'ecocolordoppler é un esame relativo allo stato di circolazione del pene; chi la segue glielo prescriverà se crederà che, insieme agli esami del sangue che ha fatto, possa arrivare a fare una diagnosi di "causa" del suo problema.
[#7] dopo  
Utente 815XXX

Iscritto dal 2008
ringrazio sempre i dottori che mi hanno risposto posso dire che dopo aver fatto l'ecocolordoppler sono riuscito a migliorare il tutto, volevo chiedervi inoltre il mio andrologo mi ha detto che ogni tanto posso prendere del levitra ma volevo sapere anche da voi per quanto lo posso prendere e che effetti lascia nel tempo???
io ora ho usato una pastiglia per week end di cui una scatola

Ringrazio sempre per le risposte
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...effetti negativi dimostrati : nessuno.Durata della terapia : valutata con l'andrologo di riferimento,periodicamente.Cordialita'.
[#9] dopo  
Utente 815XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio sempre per la risposta, poi avrei anche un altra domanda sempre riguardante il levitra....
sono due mesi che lo sto usando e ne prendo una capsula al sabato sempre prima del rapporto sessuale, a volte anche una alla domenica, volevo chiedere siccome prima andava bene e riuscivo a tenere una rigidità per molto tempo adesso e un po calato, volevo chiedere non e che dopo un po fa ceppo resistente e non conta più??In alternativa che devo chiedere o provare??
Ringrazio tutti i dottori per la risposta
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il "ceppo" non é resistente,nè,tantomeno,esiste una assuefazione.Credo che il giudizio di uno specialista, periodicamente,sia ineludibile.Cordialità.