Utente 338XXX
Salve a seguito di dolori alle spalle mio padre si é sottoposto a rmn con tale referto:
Destra:presenza di versamento intrarticolare disposto lungo la guaina del tendine del capo lungo del bicipite,con modesta distensione della borsa sub-acromiondeltoidea.irregolarita della testa omerale e dell articolazione acromion-claveare con evidenza di lacune cistiche a sede sub-condriale.
Sclerosi del trochite con minute calcificazioni marginali e sfumato edema dell osso sub condrale.lesioni dei tendini della cuffia con retrazione tendinea alla meta della testa omerale ed involuzione della porzione muscolare.sub lussato il tendine del capo lungo del bicipite ed a segnale omogeneo.
Spalla sinistra:pressoché uguale alla destra differisce solo dicendo: lussato e tendinosico il tendine del capo lungo del bicipite.cosa si dovrebbe fare x risolvere?ci vuole un intervento chirurgico?
Grazie anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Probabilmente l'intervento chirurgico potrebbe essere la soluzione ma prima di porre l'indicazione è assolutamente necessario che si valutano una serie di dati clinici che potrebbero:
a) escludere addirittura l'indicazione all'intervento chirurgico
b) preparare il paziente per una condizione migliore prima di affrontare l'intervento chirurgico
c) stabilire un corretto programma chirurgico.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Inanzitutto la ringrazio per la cortesia e disponibilità, da poco ha seguito una terapia con farmaci e integratori ma non ha risolto nulla, lui sente molto dolore anche nei movimenti più semplici per questo avevo preso in considerazione l intervento
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La terapia farmacologica per via orale e/o sistemica può non trovare risposta ma combinata con la terapia infiltrativa si, se la patologia e le condizioni del paziente lo permettono.
Auguri di nuovo.