Utente 213XXX
Buongiorno a tutti i medici.
ringrazio in anticipo chi mi darà un'opinione.
soffro di vestibolite vulvare con sintomo principale prurito esterno e rossore molto molto forte e bruciore
sono stata da un dermatologo che mi ha avevan consigliato, senza tante spiegazione mi ha detto che ci vorrebbbe una seduta di laser co2 frazionato,il successo è del 60%(1 seduta 400 euro)
se funzionasse se ne fa una all'anno
io so che questo laser brucia....e non capisco come possa disinfiammarmi i nervi
mi aiutate a capire?
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono d'accordo con lei se si tratta di una vulvite irritativa da contatto causata da detergenti, lattice, indumenti, farmaci ad uso locale, non va assolutamente trattata con laser .
Va prima di tutto eseguita una diagnosi (vulvodinia, infezione virale, allergia, vulvovaginite micotica) e successivamente impostata una terapia.
Importante in questi casi è eseguire una VULVOSCOPIA
Saluti
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dottor Blasi la ringrazio per avermi risposto.
la diagnosi già c'è....è vulvodinia...
il dermatologo che mi ha proposto il laser mi ha detto che le cause della vvd non si conoscono bene,possono essere infinite,e in ogni caso questo laser "male nn fa".
ho già eseguito tante vulvoscopie,tamponi,una biopsia vulvare
sono arrivata a andare da un neurologo che con la terapia farmacologica per il dolore neuropatico (laroxil ecc) mi ha tolto il 90%del bruciore vulvare
rimane però il prurito
ho chiesto se potesse essere sempre causa dei nervi ma mi han detto di no che è un problema cutaneo (me lo son fatto anche scrivere per essere piu sicura di capire bene).....
non capisco come agisca questo laser.....mi puo aiutare a capire?
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il dolore neuropatico non si risolve con la laser terapia