Utente 383XXX
Buon Giorno ho 31 anni, sono stata ricoverata in neurologia per una ptosis parpebrale sinistra, la TAC e RNM con mezzo di constrasto in testa è negativa, me hanno cominciato a trattare con Deltacortene 25 mg, nel fra tempo, hanno fatto gli esami della tiroide e qui se ha evidenziato un distiroidismo il cui hanno cominciato a trattare con 2cp di tapazole x 2, nel fra tempo me ha visto un oculista che ha fatto una visita e ha raccomandato una TAC al torace per escludere un timoma e del dosaggio de anticorpi anti recettori della colinesterasa, perchè sospettava una miastenia gravis, data la mia storia di tiroidite di Hashimoto e altre malattie autoimune in famiglia , ho fatto la TAC AL TORACE e questo è il risultato:
"Esame eseguito senza somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto che rende l'indagine orientativa.
Disomogenea la desitometria del grasso del mediastino anteriore in sede retroesternale per la presenza di micro noduli senza aspetti di massa.
Non evidenti segni di linfoadenomegalie mediastiniche.
Disomogenea la desintometria della tiroide che oltrepassa lo stretto toracico e presenta poli inferiori passanti per le articolazioni sternoclaveari.
Non rilievi particolari alla densitometria del parenchima polmonare.
S Ac Anti recettore acetilcolina esito: 0,10 nM/L

permettendo questo, sono sotto trattamento ora con Mestinon 3 cp al giorno e deltacortene 25 mg al di, da quando ho iniziato la terapia col mestinon, la ptosis parpebrale è migliorata decisamente, e ho l'intervento per togliere la tiroide a settembre di questo anno 2015.
Vorrei sapere sopratutto la parte della TAC che dice "presenza di micronoduli sul grasso disomogeneo del grasso retro esternal" e sopra tutto se come prevenzione sarebbe utile togliere timo e tiroide insieme .
Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

il referto TAC che ha riportato non segnala la presenza di alterazioni mediastiniche imputabili in prima ipotesi ad un tumore del timo (timoma), pertanto l'eventuale indicazione chirurgica ad una timectomia è discutibile non essendo di per sè associata ad alte percentuali di successo/controllo della sintomatologia miastenica.

Per approfondire meglio l'argomento ne parli liberamente con il suo neurologo e magari consulti uno specialista in chirurgia toracica.

In ogni caso l'esecuzione di una TC-PET potrebbe essere utile per integrare gli esami diagnostici.

Cordiali saluti,