Utente 265XXX
Buongiorno a tutti,

15 giorni fa mi sono provocata un'ustione alla mano, una colata di caramello bollente dalle nocche fino alle falangi di indice, medio e anulare.

Sono andata al PS, dove mi hanno medicato e istruito su come continuare le medicazioni a casa. Diagnosi: ustione di II grado superficiale con flittene.

Nel giro di due settimane le bolle di liquido si sono prima gonfiate e poi sgonfiate da sole, dopo di che la pelle di un color marrone/viola ha iniziato a seccarsi e staccarsi, lasciando spazio alla nuova pelle di color rosa.

Ora che l'ustione è guarita (senza complicazioni), mi capita di avvertire un dolore lieve, quasi più una scossa che parte dalle nocchefino al polso, seguendo le ossa metacarpali delle tre dita in questione, quando eseguo determinati movimenti, che però non riesco a classificare in una serie omogenea di movimenti. Mi capita di tanto in tanto, molto random.

Potrebbe avere a che fare con l'ustione? Potrebbe essere che l'ustione, essendo la mano molto magrolina, abbia afflitto anche le ossa?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

considerando che l'ustione non è di III grado, non dovrebbero esserci conseguenze.

Si tratta solo di aspettare: 15 giorni sono pochini....

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 265XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille, dottore.

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.