Utente 823XXX
Salve
ho contratto la mononucleosi e ho avuto i primi sintomi della malattia (tremori notturni) i primi giorni di luglio. Da allora
ho avuto mal di gola con rigonfiamento dei linfonodi a fasi alterne, stanchezza (veramente elevata alla sera), qualche episodio di diarrea (solo da principio), febbriciola costante sui 37,5 e tonsilliti. Ora, visto che sono passati piu' di due mesi dall' inizio della malattia (ultimi esami una settimana fa IGm 10 e IGg ancora a 600) e ho iniziato una blanda terapia cortisonica con Bentelan e una terapia vitaminica con Supradin e visto che a tutt' oggi ho ancora problemi di
stanchezza e di dolore alla gola (anche se comunque minori) volevo chiederVi quando puo' durare in media questa malattia e se esiste la possibilita' di utilizzare cura alternative (visto che non esistono farmaci specifici) tipo propoli, echinacea ecc. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La durata della malattia in se non è lunga , ma lunga può essere la convalescenza ed il persistere di qualche linfonodo ingrossato . Un'ultima cosa: non esiste terapia poichè la malattia è autolimitante.

Per eventuali supporti fitoterapici o omeopatici la invito a postare anche nella sezione medicine non convenzionali, così come la invito a leggere un articolo da me scritto su questa patologia:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=43323
[#2] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la pronta risposta
Vorrei sapere, scusi la mia ignoranza, visto che ho eseguito dei test per le intolleranze alimentari (metodo ELISA, ELSA non ricordo) su anticorpi IGg e ho riscontrato svariate intolleranze (fra cui glutine e latte, anche l' antigliadina degli esami convenzionali e' risultata mossa, ho eseguito quelli relativi ai geni della celiachia ma non sono presenti - negativi)a seguito di problemi intestinali verificatesi svariati anni fa (dopo aver fatto colonscopie, gastroscopie, una serie di esami del sangue tutti negativi) risolti poi con una dieta prescritta dal dietologo ed essendo tuttora intollerante al glutine se potrei avere quindi dei problemi a livello immunologico (tanto piu' che in famiglia solo io ho contratto la mononucleosi e con dei sintomi molto evidenti) e quali tipi di esami specifici posso eseguire visto che il mio medico di base non considera le intolleranze alimentari ma solo le allergie (e tutti i miei esami IgE risultavano essere nella norma)
Grazie ancora per la disponibilita'
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sono due cose differenti la mononucleosi e la celiachia, anche se tutte e due coinvolgono il sistema immunitario, ma , mentre la prima è causata da un virus, la seconda riguarda un'intolleranza al glutine. Credo che lei abbia già eseguito gli esami classici per celiachia, anche se tenga presente che l'esame risolutivo è sempre la biopsia