Utente 265XXX
Buonasera! Sono una ragazza di 27 anni. Vi scrivo in quanto vorrei chiederVi un parere riguardo un valore del sangue. Premetto che in un anno ho perso 8 kg a causa di un lavoro da pendolare molto stressante, una dieta (mangiavo molto poco) e successivamente nel nuovo anno una depressione/esaurimento per la perdita del lavoro (sono tutt'ora disoccupata purtroppo). A conseguenza di ciò a febbraio ho eseguito degli esami del sangue, dove risultava tutto nella norma (solo il calcio era 0.2 più alto e 75 leucociti nelle urine dove invece sarebbero dovuti essere assenti). Da due mesi soffro di dolori cervicali ogni tanto, che si attenuano con assunzioni di antiinfiammatori in pomata o novalgina in gocce (a fine mese il fisiatra mi ha fissato dei massaggi per lieve cervicalgia). Cinque anni fa ho avuto un incidente stradale che mi ha portato ad avere le prime vertebre del collo storte (il Medico scrisse scoliosi (antalgica?) del rachide cervicale).
Setrtimana scorsa ho di nuovo effettuato gli esami del sangue perchè ultimamente mangio molto e non riesco a prendere peso, così il medico mi ha prescritto esami di routine più quelli della celiachia. Tutto nella norma, sono perfetti dall'emocromo, alla ves al calcio che è tornato a 9.3 ai leucociti assenti nelle urine e test celiachia negativo. L'unico punto è il fibrinogeno (il valore massimo è 350 e io ho 357, uno 0.7 in più, mentre a febbraio avevo 317). Come mai questo valore? devo preoccuparmi? (Sul web il valore massimo come sui libri è 400 inoltre alle volte dicono che il valore sballa perchè la macchina non è pulita bene) Il medico ha detto di stare più che tranquilla; la settimana prima di fare le analisi ho avuto un forte raffreddore (forse il valore aumentato è dovuto a questo?) e da due settimane dolore al coccige. Sono ipocondriaca e molto triste, ho paura di avere qualche grave malattia o artrite oppure essere a rischio di aneurisma. Spero mi possiate dare una risposta rassicurante. Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti,

Elisa

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì, concordo con il suo medico. A parte il fatto che , di norma il valore superiore è intorno a 400, comunque , nel suo caso, lo scostamneto è minimo e non importante. Tenga anche conto che il fibrinogeno può aumentare, per esempio, nelle infiammazioni. Stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 265XXX

Gent.mo Dottor Baraldi,
La ringrazio per avermi tranquillizzata! Effettivamente ho questi dolori di cervicale da due mesi (con dolori a collo e scapole) e da due settimane al coccige (infatti quando ho fatto il prelievo avevo già dolore ai movimenti quando mi alzavo dalla sedia). Sempre in questo periodo ho fatto una cura ricostituente di taurex forte ( non so se possa essere correlato per l'esito del prelievo). Comunque alla fine del 2006 per mal di testa ricorrente definita poi dal neurologo come cefalea muscolo tensiva, feci un prelievo del sangue con test del lupus ( di cui mia madre è affetta , infatti in famiglia ci sono stati casi anche di artrite reumatoide dalla parte di sua zia nella quarta decade di vita). A questo propisito mia madre ha il fibrinogeno a 700 con ves molto alta, e mio padre lo ha a 500 ma non si conosce la causa, è in cura con la cardioaspirina. Questo detto come piccola parantesi in quanto, non ha comunque portato il medico curante ad allarmismi ma mi ha rassicurata nuovamente.
La ringrazio nuovamente.
Cordiali saluti,


Elisa