Utente 299XXX
Buongiorno
ho effetto delle analisi del sangue relativamente a una febbricola che mi porto dietro da anni di origine sconosciuta. E' risultato: virus Epstein Barr EBNA igg: 4,17 v.t. e virus Epstein Barr VCA igm 0,04 v.t.. In attesa di andare dal medico (sto partendo per le ferie e potrò andarci solo a settembre) volevo sapere cosa significano questi valori. Da una ricerca sul web ho capito di aver contratto il virus della mononucleosi ma di esserne ormai guarita. E' corretto? Oppure dovrei fare ulteriori accertamenti? E' pericoloso avere il primo valore maggiore del normale?
Grazie, cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
La presenza di IgG indica infezione remota e guarita.
Non sono necessari a mio parere ulteriori accertamenti.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la sua cortesia e per la rapidità della risposta.
Siccome sono anni che, a cadenze irregolari, mi viene questa poca di temperatura in orario serale (si parla di 37.2 - 37.3°, temperatura che comunque avverto in quanto la mia normale è praticamente un grado in meno), non legata al ciclo mestruale, né ad altri sintomi, perlomeno non evidenti (mi hanno anche tolto le tonsille nel 2009 pensando che potesse essere legata a una tonsillite cronicizzata), secondo la sua esperienza professionale c'è qualche esame (ematico e non) più specifico che potrei effettuare per scoprire la causa (se c'è) di questa febbricola?
Il mio medico, in ultima battuta, mi ha fatto eseguire: VES, emocromo con formula, creatinina, bilirubina, ferritina, protidogramma, colesterolo, trigliceridi, glicemia, (ho familiarità), transaminasi, LDH, fosfatasi alcalina, proteina c reattiva, HIV, Epstein Barr, urine. Tutto negativo, a parte l'Epstein Barr che lo ho riportato sopra.
In passato ho sicuramente eseguito i dosaggi per la tiroide e una prova allergica per rilevare la tubercolosi. Anch'essi sempre negativi.
C'è qualcos'altro, a suo avviso, che potrei fare per cercare di capire l'origine di questa febbricola?
La ringrazio e la saluto.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Le febbricole devono essere sempre oggetto di consulto reale e non telematico.
Rifaccia il punto della situazione col Curante e valuti con lui la eventuale necessità di una valutazione dello stato immunitario contro CMV e TOXO.
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio. Ovviamente mi affiderò al curante, ma avevo comunque piacere nel ricevere un parere ulteriore, visto che sono anni che giro intorno a questa cosa senza risolverla. Proverò a proporgli gli esami che mi ha detto.
Il mio curante mi ha accennato che alcune di queste febbricole possono anche non avere spiegazione... è possibile?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla signora!
Ci sono delle "febbricole" di cui non si riesce a trovare la causa, dopo averle escluse tutte!
Prima di programmare qualunque percorso diagnostico, è necessario tuttavia che lei sia sul lettino e un medico la visiti accuratamente.
Per questo non posso essere di aiuto piu di tanto, del che mi spiace molto!
Buona domenica!