Utente 260XXX
Salve, da circa 2 anni ho scoperto di avere un ernia inguinale di circa 2,5cm. L'ho fatta valutare da un chirurgo e mi ha detto che potevo per il momento non operarmi. La settimana scorsa ho ripetuto l'eco e l'erba ora è di 2cm. Non ho nessun fastidio e non faccio solitamente attività fisica i sforzi. Secondo voi un ernia di queste dimensioni andrebbe operata?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le ernie vanno operate indipendentemente dalle dimensioni.
In ogni momento, anche quelle di piccole dimensioni, potrebbero complicarsi e richiedere un intervento di riparazione d'urgenza.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se non ha sintomi puo' attendere. Prego.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Integro la mia risposta per maggiore chiarezza anche in rapporto a quanto scritto dal collega D' Oriano.
La sua risposta e sostanzialmente corretta e condivisibile e vale come regola generale per tutte le ernie.
Nel caso molto specifico tuttavia di ernie monolaterali primitive piccole e asintomatiche, puo essere proposta l astensione terapeutica, pur con la consapevolezza della possibile comparsa di complicanze, rare per fortuna ma in considerazione del fatto che un numero non trascurabile di interventi sono caratterizzati da un esito non deltutto favolrevole soprattutto per la comparsa di nevralgie postoperatorie che possono essere persistenti e fastidiose e verificarsi anche nelle mani di chirurghi di grande esperienza, la cui terapia poi non e sempre semplice.
In questi casi,e solo questi, credo corretto proporre l attesa, operando poi eventualmente il paziente in caso di comparsa di sintomi.
Ogni paziente deve essere adeguatamente e completamente informato in merito a tutti questi aspetti e poi decidere.