Utente 391XXX
Chiedo aiuto. Il 9 settembre ho avuto un rapporto orale con un trans premetto che prima di iniziare il rapporto mi ha chiesto di pulirmi il tutto compreso le mani con dei fazzoletti imbevuti. L'eiaculazione e venuta nella mia bocca che ho subito sputato in continuazione lo sperma e dopo 5 minuti circa ho fatto dei risciaqui con acqua non ho ingoiato niente ne sperma ne acqua faccio presente di non avere alcuna ferita in bocca. E possibile sapere se ho contratto l'HIV e quali sono i sintomi a pochi giorni dal contagio. La ringrazio per la risposta
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
La fellatio che lei ha praticato configura PER LEI un rapporto ad alto rischio di MST, HIV E HBV compresi, a motivo della eiaculazione in ore.

Percio', secondo i criteri stabiliti dall' ISS/OMS è altamente consigliabile che esegua un test HIV 1-2 di IV generazione con ricerca della p24 a TRENTA giorni e poi a NOVANTA giorni dal contatto.
In tali occasioni potrà effettuare sia i tests per la Lue che la ricerca di HBsAg e Anti HBs.

RICORDO ANCHE A LEI CHE I RAPPORTI DI QUALUNQUE TIPO, ETEROSESSUALI, OMOSESSEUALI, BISESSUALI, ATTIVI E PASSIVI DEVONO ESSERE PROTETTI DAL PROFILATTICO DALL'INIZIO ALLA FINE.
Cordiali saluti,
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la risposta volevo inoltre sapere quando compaiono i primi sintomi a distanza da cinque giorni dal rapporto è quali sono, e se il partner con cui ho avuto il rapporto non fosse sieropositivo sono sempre a rischio? La ringrazio per la pazienza



[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Guardi stia a sentire, lasci stare questa storia della sindrome da sieroconversione che si legge sui libri e su internet ma non trova riscontro nella pratica clinica.

Alla seconda domanda la risposta è semplice: se il soggetto a cui ha praticato la fellatio è sano non le può trasmettere malattie che non ha!
Cordiali saluti,
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la disponibilità dopo i trenta giorni dal contagio faccio il test è le farò sapere come è andata
[#5] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Dottore sono terrorizzato dopo quindici giorni dal rapporto a rischio avverto dei dolori addominali continui dal lato sinistro da circa una settimana forse sono i primi sintomi che cominciano a venire fuori?. La ringrazio x la sua cortesia
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Io purtroppo, causa la distanza, non posso visitarla.
Credo che se lei avverta davvero dei dolori addominali continui da una settimana, farebbe bene a recarsi dal curante nella speranza di ottenere una visita clinica.
Non vedo il nesso con l'episodio in anamnesi.
Si tranquillizzi o lo faccia farmacologicamente in accordo con il suo Curante.
Arrivederci.