Utente 200XXX
Gentili dottori,
è ormai qualche mese che provo alla gamba, specialmente a livello del piede destro una sensazione di formicolio/poca forza di esso diciamo. I casi più eclatanti sono capitati anche alla guida dell'auto quando, una volta mi è iniziato un formicolio che mi ha costretto alla sosta lungo la strada, ed un altra volta sempre alla guida sentivo il piede meno forte, diciamo che sentivo poco la sua presenza. Se uso la bicicletta dopo pochi chilometri sento la gamba destra con meno forza, come stanca (ho provato a forzare una volta ed il risultato è stato una fitta dolorosa al livello del ginocchio). Più in generale sento la differenza ad esempio se passo la mano, al livello della caviglia destra che appunto, magari ad una grattata, o quando mi faccio la doccia e ci passo sopra la spugna, sento partire un leggero formicolio.
Come dovrei comportarmi? Cosa può essere?
[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le cause possono essere diverse, la più frequente statisticamente è una neuropatia causata da problemi alla colonna lombosacrale.
Dovrebbe effettuare una visita neuologica per avere un parere diretto del problema.
In linea di massima potrebbe essere studiato il tratto lombare della colonna vertebrale ed eventuale Elettromiografia se consigliata dal neurologo.
Le ricordo che questa è solo una delle cause possibili, la più frequente a verificarsi.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,
la ringrazio per la risposta. Nel frattempo sono stato dal mio medico curante che mi ha consigliato una tac rachide lombosacrale ipotizzando una sciatalgia.
La ringrazio ancora.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, buon fine settimana!
[#4] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Gentili dottori,
riporto qui l'esito della tac rachide lombo sacrale e sacro coccige a cui mi sono sottoposto per avere assistenza nella sua interpretazione:
Metameri lombari in asse sul piano sagittale. Canale vertebrale di ampiezza conservata. Lieve riduzione di spessore del disco L5-S1 che presenta modesta salienza armonica posteriore. Non significative protrusioni degli altri dischi intersomatici lombari.
Vi ringrazio anticipatamente.
[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sporgenza del disco L5-S1 è stata definita modesta, comunque teoricamente potrebbe giustificare, in generale, la sintomatologia descritta ma ovviamente bisogna visionare direttamente le immagini ed effettuare una visita neurologica diretta per dare un parere attendibile riguardo il Suo caso individuale.

Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio.