Utente 881XXX
Testosterone alto.

70 anni, 1.69 mt. 68 kg.
Non ho mai avuto un testosterone basso ma sempre nei limiti tra 220 e 819 ng/dL

Nel 2013 ero vegetariano quasi vegano da 3-4 anni.
La proteina predominante veniva dalla carne di soia e ebbi un picco di testosterone totale di 908 ng/dL, sospendendo la soia , forse per coincidenza, il testosterone diminuìsce a 757 ng/dL. Poi 779 ng/dL

Nel 2014 altro picco a 942 ng/dL smetto di essere vegetariano, elimino la soia, 150gr. di pesce oppure 100 gr. di carne un uovo o un assaggio di formaggio.
Testosterone scende a 593 ng/dL poi 722 ng/d

Nel 2015 altro picco ( attuale 2/ott/2015 )

Testosterone tot. 892 ng/dL

Testosterone libero 388,5 pmol/l

SHBG 83,4 nmoli/l

DHEA 0,9 ng/ml

L’endocrinologo borbotta qualche cosa ma poi dice che il testosterone è materia per l’urologo…..pur completando con numerose altre analisi quali:

dihidrotestosterona 329 pg/ml
diedro piandosterona solfato 58,0 mcg/dl
Estradiolo 29,0 pg/ml
Insulina 4,0 mcu/ml
CEA 2,5 ng/ml
Colesterolo 179 mg/dl
Trigliceridi 59 mg/dl
HDL 49 mg/dl
LDL 118 mg/dl
TSH 2,12 mcUI/ml

PSA 3,24 ng/ml
PSA libero 1,01 ng/ml
Libero/totale 0,31

Glicosi 94 mg/dl
Hemoglobina glicata 5,4 % della Hb totale
L’urologo controlla che le gonadi non abbiano protuberanze, la prostata si mantiene grande 85 mg ma senza noduli, psa 3,24
…..quindi mi congeda senza altre considerazioni.
Quello che si legge in internet per il testosterone alto è preoccupante ….tumore ai testicoli o alle ghiandole surrenali o all’ipofisi….
Voi cosa ne dite? Posso includere qualche altro esame nel prossimo prelievo di sangue?
Non vorrei stare troppo tranquillo e trovarmi poi in ritardo, ma forse in considerazione dei miei 70 anni e relativa aspettativa di vita, i due specialisti hanno preferito non indagare troppo e aspettare gli eventi che, anche se negativi, potrebbero avere una evoluzione lenta……oppure no.
Vi ringrazio se vorrete chiarirmi le cose.

Franco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il testosterone plasmatico é valutato dal punto di vista quantitativo e non qualitativo.A tal proposito,non ci trasmette nulla circa la eventuale sintomatologia che avverte e per la quale,immagino,abbia sostenuto tanti esami e visite.Aldilà dei rimedi dietetici,non ci offre informazioni circa esami ecografia relativi ai testicoli ed alla prostata che,a prescindere,interessano lo specialista.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 881XXX

Iscritto dal 2008
I picchi di testosterone sono emersi da analisi del sangue di controllo che faccio periodicamente.

genn/2015 L’ultima eco transrettale ha confermato una prostata di 82 gr senza noduli, la ghiandola interna di ecotestura eterogenea con cacificazioni nel corpo amilaceo, capsula chirurgica normale.vescicole seminali simmetriche preservate, residuo post-minzione 120 ml

nel 2006 eco- borsa scrotale confermava idrocele bilaterale e varicocele nella emiborsa destra, testicoli con contorni regolari tesatura xerografica omogenea, epididimodi forma e tesatura normale.

Ott 2015 Attuale visita urologia con palpazione borsa scrotale e della prostata negativa
PSA 3,24 ng/ml
PSA libero 1,01 ng/ml
Libero/totale 0,31

Urino spesso, poiché bevo molto, più di 2 litri, senza particolari difficoltà rispetto al passato

Ho tralasciato di inserire i valori di riferimento delle varie analisi che a volte variano a seconda del laboratorio quindi li ritrasmetto comlpeti

Grazie


analisi del 2/ott/2015

Testosterone tot. 892 ng/dL limiti tra 220 e 819 ng/dL

Testosterone libero 388,5 pmol/L limiti da 131 a 640

SHBG 83,4 nmoli/L limiti da 16 a 76

DHEA 0,9 ng/mL limiti tra 1 e 9

dihidrotestosterona 329 pg/mL limiti da 250 a 2000
diedro piandosterona solfato 58,0 mcg/dL da 10 a 249 dai 65 ai 74 anni
Estradiolo 29,0 pg/mL fino a 43
Insulina 4,0 mcu/mL limiti da 2 a 13
CEA 2,5 ng/mL fino a 3,8 fumanti 5,4
Colesterolo 179 mg/dL ottimo inferiore a 200
Trigliceridi 59 mg/dL inferiore a 150
HDL 49 mg/dL ottimo infer a 60 scarso inf a 40
LDL 118 mg/dL ottimo inf a 100 buono inf a 130
TSH 2,12 mcUI/mL tra 0,4 a 5,8 dai 61 ai 79 anni
PSA 3,24 ng/mL fino a 6,5 da 70 a 79 anni
PSA libero 1,01 ng/mL
Libero/totale 0,31 maggiore di 0,15 iperplasia prostatica benigna
Glicosi 94 mg/dL limiti tra 70 e 99
Hemoglobina glicata 5,4 % della Hb totale limiti inferiore a 5,7%

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...continuo a non capire quali sintomi abbia,legati al testosterone che e' solo leggermente alto.Mi limito a raccomandarle di controllare periodicamente la prostata.Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 881XXX

Iscritto dal 2008
Non avendo attualmente altri sintomi evidenti, appunto per questo vorrei capire se qualche patologia sia in andamento.

A 70 anni dovrebbe diminuire, invece negli ultimi tre anni ha la tendenza ad aumentare.
Solo prendo enalapril 10 mg per controllare la pressione.

Sto parlando di prevenzione, per questo l’endocrinologo, in altri prelievi durante quest’anno 2015, ha chiesto:
Aldosterona, 17-hidroxiprogesterona, Bilirubina, CA-19-9 , CA 15-3, FSH, LH, prolactina, ferritina, ormone della crescita GH, 25-hidroxi vitamina D
…….che hanno tutti dato risultati entro i limiti di normalità.

Da “preoccupato” … il testosterone alto, può essere legato alle surrenali, o alla ipofisi, o alle gonadi ….o altro., ma quali sintomi evidenti hanno queste patologie nella fase iniziale?

Se aspetto altri sintomi evidenti, potrei non avere il tempo di curarli, per questo sto cercando una seconda opinione.

La ringrazio per la sua pazienza….
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a mio parere non esiste una terapia preventiva per i...danni da testosteronemia (peraltro solo ,e non sempre)modicamente aumentata.Credo che vi sia un po' di confusione.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 881XXX

Iscritto dal 2008
Abbia ancora un poco di pazienza, in realtà non sono riuscito ad esprimermi chiaramente.
Non sono preoccupato per i danni che un peraltro modico eccesso di testosterone possa provocare al mio organismo ma mi chiedo che cosa, chi, -( evidentemente io stesso, spero in una forma ancora non patologioca)- sta producendo questo eccesso visto che non lo sto assumendo dall'esterno.
La ringrazio ancora.
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non va considerato,a mio avviso,un dato patologico.Ribadisco come le valutazioni siano quantitative e non qualitative,cioè non valutano la attività biologica dell'ormone.Va da se che la mia risposta prevede che siano escluse alcune condizioni,da lei accennate nel primo post,che possano dar luogo ad una iperproduzione del testosterone (Leydigioma).Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 881XXX

Iscritto dal 2008
....la mia paura è appunto che quelle condizioni non siano escluse ma possano essere in cammino, annunciate da quei picchi di testosterone negli ultimi tre anni.

La mia speranza è che la causa dei picchi possa essere diversa.

Tra alcuni mesi ripeterò gli esami di controllo.

La ringrazio per la sua disponibilità.

Cordialmente franco