Utente 156XXX
Buongiorno, ho 52 anni, sono alto 1,87, peso 77 Kg. (ma sono stato anche 70 Kg.) e ho sempre praticato sport in maniera moderata: corsa, nuoto, trekking, sci alpinismo, ed ho sempre avuto discrete prestazioni pur non essendo un fanatico degli allenamenti.
Per puro caso mi sono sottoposto ad un'impedenziometria che ha evidenziato una massa grassa nella norma, ma una quantità di liquidi eccessiva così come una bassissima massa magra.
Tenuto conto che non mangio quasi mai carne, che peso devo dare al responso di quell'esame? Ritiene che debba consultare un nutrizionista?
Cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Salve.

L'attendibilità dell'esame è subordinata al tipo di impedenziometro utilizzato (soltanto alcuni sono validati) ed alla modalità di esecuzione effettuata oltre ad essere, in alcuni casi, operatore-dipendente.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Immagino che dipenda dal fatto che la macchina non sia un rottame e l'operatore non sia il primo arrivato, altrimenti non avrei posto la questione.
Ho motivo di credere che la macchina fosse di alto livello e l'operatore era un preparatore atletico di atleti di fama nazionale.
Detto questo pongo di nuovo la domanda: devo approfondire la questione o visto che mi sento bene, ho un fisico slanciato (ovviamente non muscoloso e qualche rotolino..) mi disinteresso alla questione? Voglio dire: la poca massa magra cosa può causare?
Aggiungo: da quasi due anni ho iniziato a fare pesi in maniera moderata per irrobustire un ginocchio operato al menisco. Il ginocchio sta meglio ma in effetti la gamba è rimasta quella di prima, non è aumentata di un millimetro...
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Fatta questa precisazione, le consiglio di far valutare il referto dell'esame in diretta ad un medico sportivo o dietologo.

In questo modo potrà essere deciso per un eventuale approfondimento diagnostico e le utili indicazioni da seguire.


Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Di nulla!

Mi aggiorni pure se vuole.
[#6] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi se ne approfitto ancora, dopo la lettura del Suo articolo "Meno sale più salute". Ho familiarità con il tumore alla tiroide (mio padre, mia zia); ho fatto controlli e ora va tutto bene. Che ne pensa della mia abitudine di consumare poco o niente sale? Certo quello che metto è iodato, ma è veramente poco...
[#7] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Su questo tema
http://www.medicitalia.it/news/scienza-dell-alimentazione/5514-sale-salute-16-22-2015.html
da diversi anni siamo diventati tutti più attenti e sensibili. Prevenzione innanzitutto!

Le Sue ottime abitudini sono ineccepibili!!


Grazie a Lei per averne parlato.