Utente 393XXX
Salve,
ho 18 anni e non ho mai avuto alcun problema al pene fino ad ora. Quattro giorni fa dopo un masturbazione durata più di 3 ore (non mi masturbavo da più di un mese) ho notato che la parte della pelle sotto il glande era gonfia ma non provavo dolore ne altri fastidi. E' stato uno colpo per me... ma la cosa peggiore è che nei seguenti giorni ho riscontrato una certa difficoltà nell'eccitazione. Il pene non mi sembra più gonfio ora, ma non provo più molta eccitazione per cose che prima trovavo eccitanti e quando provo a raggiungere l'erezione, ne ottengo una parziale (l'asta non è tesa). Inutile dire che sono preoccupato e non riesco a pensare ad altro....
Da cosa può essere dovuta la mancanza di erezione? Un fattore psicologico o un problema fisico di qualche sorta?
Questo chiodo fisso mi perseguita... Ho fatto una visita andrologica meno di due anni fa ed era tutto regolare.
Attendo con ansia una risposta, grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
è ipotizzabile che a seguito della masturbazione prolungata si sia determinato un edema ("rigonfiamento") cutaneo, che di per sé non sarebbe pericoloso per l'erezione. Il suo disagio nel notare questo rigonfiamento potrebbe spiegare la successiva difficoltà di erezione. Queste sono mie ipotesi non avendo la possibilità di una visita; le consiglio quindi di ripetere una visita andrologica.
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per il consulto,
oggi ho notato che al risveglio il pene era in erezione normalmente. Devo dedurre che il problema era legato allo stato psicologico di preoccupazione. Niente più gonfiore ed erezioni regolari, sembra che il riposo sia la cura.
Molte grazie per il suo tempo e cordiali saluti