Utente 440XXX
Gent.mi dottori,
sono alla mia seconda gravidanza durante la quale mi è stato consigliato di prendere la cardioaspirina, sono prossima al parto con taglio cesareo alla 38ma settimana di gestazione, che premetto non so ancora se avverrà con l'epidurale o no, e vorrei sapere quanti giorni prima è opportuno sospendere l'uso di tale farmaco dato che ho sentito diversi pareri discordanti (es. 9 giorni, 2 giorni prima...).
Un grazie per la vostra cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Si, effettivamente vi sono pareri diversi in questi ultimi anni sulla sospensione di qualsiasi terapia anticoagulante in concomitanza di procedure di anestesia subaracnoidea o in peridurale. Le nuove linee guida americane tendono essere più concilianti nell'effettuazione di anestesia "spinali" sotto terapia con aspirina, senza prevedere neanche la sospensione. (No per le peridurali).
Questo dipende anche dalla diversa tipologia di farmaci che si impiegano per lo stesso motivo che hanno emivite ed efficacia differenti.
Personalmente tendo a far sospendere l'aspirinetta almeno sette/dieci giorni prima (quindi i nove giorni, come da lei riferito, è il dato più sicuro soprattutto se deve essere sottoposta ad anestesia "peridurale" più che alla "spinale"; lo sa, sono tecniche differenti spesso confuse).
Piuttosto perchè le è stato prescritto il farmaco? Sapere ciò permetterebbe di verificare se vi siano alternative terapeutiche (tipo eparine a basso peso molecolare) che potrebbero essere somministrate ad orari e quindi più facilmente gestibili in relazione a un cesareo PROGRAMMATO ma non nell'eventualità di una urgenza.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 440XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mo dr. Alvino,
innanzitutto vorrei ringraziarla per la sua cortese risposta e mi scuso per il ritardo ma sono stata ricoverata per rialzo pressorio e conseguente poi cesareo programmato alla 38ma sett. di gravidanza. L'intervento è andato bene ed il bambino anche se piccolo sta bene.
Il farmaco per il quale sono state chieste norme comportamentali, in vista dell'intervento in epidurale, è stato poi sospeso 7 giorni prima. il farmaco mi era stato prescritto in questa seconda gravidanza in via "precauzionale" dato che l'anno precedente proprio alla 38ma sett. di gestazione ho avuto una morte in utero probabilmente per trombosi del cordone ombelicale (come emerso dalle indagini successive fatte sul feto, placenta ecc.).
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Tutto è bene ciò che finisce bene....!
Molti auguri allora. E si goda questo figlio e questo momento!