Utente 711XXX
egregi dottori ho ricevuto i risultati delle analisi del test di coombs, sono positivi sia il diretto che l'indiretto in queelo indiretto c'è scritto primo ++--, secondo++--, terzo----, poi test di coombs diretto positivo iGg 1:30 C3d++++, qualcuno saprebbe spiegarmi il significato? premetto che sia io che mio marito siamo rh positivi io gruppo b e lui gruppo 0,c'è chi dice che si tratti di anemia ma dall'esame completo dell'emocromo invece risulta che io non sia per niente anemica, i valori sono miolto buoni...vi prego datemi una risposta, posso star tranquilla per la gravidanza? loro dicono di si ma ognuno ha un parere diverso. distinti saluti.

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Io vorrei vedere la foto del referto (puo' uploadare la foto, con anagrafiche anonimizzate, a qualche hosting immagini e poi darci il link) per essere sicuro di stare interpretando correttamente, qui le do' una risposta interlocutoria senza impegno.

Il coombs indiretto sembra eseguito su un pannello minimale di tre emazie-testo, il suo siero agglutina le prime due. Sulle emazie 1 e 2 di solito i fabbricanti mettono costantemente l'antigene D-grande e variabilmente altri antigeni, quindi come ipotesi (che pero' non convince in una donna RH positiva) lei avrebbe anticorpi anti D-grandi, immuni o vaccinali. Pero' nessun laboratorio serio referta cosi' con "primo secondo terzo", se il pannello e' positivo si prosegue lo screening con pannelli a 10-15 emazie testo, fino ad arrivare alla identificazione certa dell'antigene preciso contro cui sono gli anticorpi. E si dice: Presenza di anticorpi anti XY a titolo 1:Z.

Il coombs diretto dice che sulle emazie ci sono tante immunoglobuline. Ma, sono immunoglobuline veramente attaccate al globulo, che lo bucano e lo rompono, o sono solo adsobite cioe' appiccicate in modo aspecifico?

Il quadro e' compatibile con uno artifattuale e quindi benigno, ad es. da autoagglutinine, vaccinazioni, sieroterapia. Ma in assenza della foto _anonimizzata_ del referto sono discorsi solo congetturali.







[#2] dopo  
Utente 711XXX

mi dispiace dottore ma non dispongo di nessuno schema, l'esito dell'esame l'ho trascritto tutto così com'era, oggi ho effettuato di nuovo il test è sono stata avvisata che nulla è cambiato , pare che abbia molti anticorpi che se si svegliassero potrebbero attaccare i globuli rossi e quindi l'ematologo deve darmi una cura per distruggere anticipatamente questi anticorpi prima che si sveglino, pare che si possa scatenare un anemia in pratica ma per il bambino mi hanno detto che non c'è nessun pericolo ora avrò la visita ematolgica il 7, pensa che da queste cose abbia interpretato bene i miei esami o le ho dato qualche informazione che può essergli utile per spiegarmi meglio di cosa si tratta? la ringrazio .

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile signora,

in caso di positività del test di Coombs diretto, questa è legata alla presenza in circolo di autoanticorpi materni, cioè prodotti dalla madre e non occorrono esami sul padre del nascituro (ai fini della gravidanza non ci dovrebbero essere problemi). Nel caso la positività sia nei riguardi della forma indiretta, ed essendo entrambi voi genitori Rh positivi, va eseguito su di lei l'identificazione dell'anticorpo che rende il test positivo (per esmpio anti Kell etc.) nonchè la titolazione ovverosia di anticorpi circolanti. Sul padre bisognerà valutare il titolo antigenico del gruppo sanguigno e non soltanto in relazione all'antigene Rh. La prognosi della gravidanza dipenderà da tutte queste variabili.
Un saluto

A. Baraldi

[#4]  
20563

Cancellato nel 2010
Ho riletto meglio, se il coombs diretto dice

IgG = 1:30
C3d = ++++

allora se e' positivo il monospecifico anti C3 di solito e' una positivita' da crioagglutinine, se non erro gia' segnalate, tipo quelle che seguono una infezione polmonare da micoplasmi.

Resto sempre perplesso dalla qualita' tecnica della refertazione, il monospecifico IgG lo hanno titolato (con un insolito titolo decadico) mentre il C3 lo hanno lasciato con i segni piu'. Aggiungendo il risultato che non spiega niente "primo secondo terzo" ecc., io con questo tipo di non-referti non mi sento di esprimermi, faccio un passo indietro.

Quando la signora avra' la interpretazione definitiva dell'ematologo locale, se ce la vorra' riferire, fara' un favore anche a me.

grazie




[#5] dopo  
Utente 711XXX

buon giorno dottore dopo avere rifatto il test di coombs ho ricevuto i seguenti esiti:
test di coombs diretto positivo
test di coombs indiretto positivo
specialità anticorporale. indeterminabile
IgG++++( titolo 1.30)
C3d+++-
e in un altro esame a parte le crioagglutinine negative
dopo aver fatto una consulenza ematologica mi è stato ribadito che praticamente questi anticorpi sono contro il mio stesso organismo mentre per il bimbo non c'è nessun problema ma poichè ancora non si è manifestato niente in quanto i valori dell'emoglobina rientrano pienamente nei parametri loro ritengono che finchè il valore rimane buono non debba fare nessuna terapia ma solo tenere sotto controllo la crasi ematica e fare i seguenti esami. anca, ana, lhd, birilubina totale e frazionata e anticorpi antinucleo ,tuto per verificare che non vi sia una familiarità con la malattia di mio fratello il lupus o di mia sorella che ha la vasculite reumatologica..scatenata proprio in gravidanza.pensa di poter aggiungere qualche consiglio o aggiungere qualcosa a tutto questo ? la ringrazio.

[#6]  
20563

Cancellato nel 2010
Personalmente non ho commenti o aggiunte a quando ha scritto, e penso che i test dipendano da "panagglutinine" aspecifiche.





[#7] dopo  
Utente 711XXX

mi scusi dottore cosa sarebbero le panaagglutinine?, volevo chiederle poichè i valori dell'emocromo sono tutti buoni ma c'è l'ombra di questi anticorpi che potrebbero attaccare il mio stesso organismo, in parole povere è come se avessi una malattia inattiva??Oppure alla fine potrebbe anche essere semplicemente uno scombussolamento provocato dalla gravidanza stessa? è vero che nella mia famiglia ci sono casi di lupus e vasculite ma pare che sia per una malattia che per l'altra è improbabile che si verifichino più di un caso nella stessa famiglia.aspetto una risposta a presto.

[#8]  
20563

Cancellato nel 2010
Quando i test vengono tutti positivi, ma senza causare evidente emolisi e quindi senza danno clinico, come nel suo caso, si parla di autoagglutinine o panagglutine, piu' un artefatto tecnico che una malattia.

E' verosimile che siano un fenomeno legato alla gravidanza e che passino da sole, anche prima che la gravidanza sia finita.

Come pure e' possibile che abbiano a che fare con la familiarita' per lupus (il lupus si caratterizza per una esagerata produzione di anticorpi fatti a casaccio).

E' difficile dare certezze, intanto aspettiamo gli ANA e gli altri esami.




[#9] dopo  
Utente 711XXX

buon giorno dottore ho ritirato gli esami che sono i seguenti:ricerca ab antinucleo (ana) (if):reattiva 1/640
quadro:omogeneo
ricerca ab anti proteinasi 3(c anca): negativo
ricerca ab, anti mieloperossidasi( p anca):negativo
mentre i valori della crasi ematica sono tutti nella norma compresa aptoglobina,
biilubina totale, diretta e non coniugata e anche ldh rintrano nella normalità.
ora mi sono stati prescritti i seguenti esami:
ab anti dna,ena, anticorpi antifosfolipidi, dosaggio c3 e c4 del complemento ,ves e pcr.potrebbe spiegarmi meglio cosa potrebbe comportare la positività di questi esami e a cosa servono? inoltre da cosa possono affermare con tanta sicurezza che posso star tranquilla per il feto? ci sono dei valori che possono dare questa certezza? aspetto una risposta distinti saluti.

[#10]  
20563

Cancellato nel 2010
Questo spiegherebbe il quadro "tutto positivo": gli anticorpi ad alto titolo con pattern omogeneo suggeriscono una ipotesi di Lupus Eritematoso Sistemico (LES), scoperto per caso e quindi "subclinico".

L'ipotesi per adesso e' ancora da confermare e i prossimi esami la rafforzeranno se l'anti-DNA risultera' positivo, il complemento risultera' basso e la VES alta. Potrebbe essere positivo anche l' anti-ENA chiamato "Sm".

Gli esami mirano giustamente ad accertare anche una trombofilia (sindrome da antifosfolipidi) che -piu' dell'eventuale LES in se'- potrebbe compromettere la placenta e la vitalita' del feto. Se gli antifofolipidi venissero positivi, vedra' che gli ostetrici la metteranno subito sotto profilassi eparinica. La vitalita' del feto andra' monitorata a parte, con i consueti esami.

Oggi come oggi le possibilita' di concludere la gravidanza, con un attento monitoraggio della situazione, sono molto buone. E' una gravidanza piu' a rischio delle altre, ma noi stessi abbiamo svariate pazienti fertili con lupus che poi hanno felicemente partorito.

Garanzie a cuor leggero non se ne possono dare perche' la diagnosi va innanzitutto confermata, se poi si confermasse bisogna vedere che forma di lupus e' (potrebbe anche sparire, come il diabete gravidico che dopo il parto si normalizza).

Una cosa per volta, adesso il fattore prognostico piu' significativo sono gli antifosfolipidi (anticardiolipina, antifosfatdilserina, anti beta 1 glicoproteina).


[#11] dopo  
Utente 711XXX

buona sera dottore ho riportato gli esami anche alla mia ginecologa tutti concordano sul fatto che non debba fare nessuna terapia ,volevo domandarle in quali casi non si ritiene necessaria nessuna terapia con gli ana positivi in gravidanza?gli altri esami li avrò più avanti ma non capisco perchè non intervenire sbito con il cortisone per farli abbassare invece che aspettare? mi potrebbe dare delle delucidazioni? ora sono alla 20 settimana di gravidanza sto bene
.aspetto la risposta saluti.

[#12]  
20563

Cancellato nel 2010
Gli ANA di per se' non causano malattia e non si trattano, specie con una gravidanza in ballo (il cortisone ha effetti negativi sulle cartilagini e sulle ossa).

Se invece risultassero positivi gli antifosfolipidi, quelli si' causano abortivita' e allora si da' l'eparina.



[#13] dopo  
Utente 711XXX

la ringrazio dottore allora non mi resta che sperare che gli anticorpi fosfolipidi siano negativi, in genere se sono positivi si può rilevare da subito qualche alterazione negli esami dell'emocromo o si può dedurre la loro presenza solo dall'esame specifico? anche dall'ecografia morfologica si vede se c'è anche solo il rischio di trombi? quella la farò tra pochi giorni mentre per gli altri esami fino al 13 novembre non saprò niente.

[#14]  
20563

Cancellato nel 2010
1) Con l'ecografia si vede se il feto e' vitale ma non si puo' vedere la eventuale microembolizzazione placentare, che e' un fatto su scala microscopica

2) allora aspettiamo con calma e pazienza questo 13 novembre.


[#15] dopo  
Utente 711XXX

buon giorno dottore i risultati hanno dato che la ves è nella norma anche gli anticorpi anticardiolipina lgg e lgm entrambi nei valori di riferimento , dosaggi proteine specifiche C3 è nella norma C4 leggermente basso parte da 13 e non da 16 come nel valore di riferimento
anche la proteina c reattiva PCR(NEF) rientra nei valori mentre per la sierologia dell'autoimmunità :ricerca anti DNA doppia elica(ds-DNA)(EIA) 163,3 quindi esito positivo per valori maggiori di 30 .
ricerca ab, anti dna doppia elica(ds-dna)(IF) . non reattiva.
sotto commenta così. esito discordante rispetto il metodo elisa, posssibile reazione aspecifica in elisa o scarsa sensibilità in i.f da contollare nel tempo.
test di screening (7 antigeni) 23,2 positivo per valori maggiori di 5.
tra i sette antigeni l'unico positivo è ricerca ab, anti RNP 22,9 e positivo per valori maggiori di 20.
n conclusione si consiglia una visita specialistica da un reumatologo ,sospettano una forma lieve di connettivite mista,
ai fini della gravidanza ritengono non ci sia nessun rischio e non ritengono di farmi fare alcuna terapia . cosa ne pensa? la ringrazio per l'attenzione ancora una volta.

[#16]  
20563

Cancellato nel 2010
Gli anticardiolipina sono negativi e questo e' di ottimo auspicio per la gravidanza.

Non ci sono fenomeni acuti in atto, altro buon segno.

Resta da inquadrare, con calma ed eventualmente a gravidanza conclusa, il problema reumatologico, vede gia' che ci sono elementi contraddittori (la ricerca degli anti DNA, specifica per lupus, e' positiva con un metodo e negativa con un altro), negli ENA c'e' una positivita' isolata e molto marginale.

Per adesso non farei nessuna terapia (cortisonica) neanch'io, sarebbe una cosa fatta assolutamente alla cieca.

In bocca al lupo per la sua gravidanza!








[#17] dopo  
Utente 711XXX

la ringrazio tantissimo ancora una volta!!