Utente 538XXX
Buongiorno. Sono alla 10+5 settimana di gravidanza e la settimana scorsa ho effettuato gli esami di routine. E' risultato:
Citomegalovirus IgG 31 U/ml (<4 negativo; 4-6 dubbio; >6 positivo assenti)e IgM risultato dubbio, zona grigia. Si consiglia ripetere prelievo tra 15 giorni.
Ora: siccome da circa 3 anni mio marito ed io eravamo alla ricerca di un bambino, avevo già effetuato questo esame nel mese di gennaio:
Citomegalovirus IgG 40, IgM presenti
L'avevo poi ripetuto nel mese di maggio presso un altro laboratorio:
Citomegalovirus IgG metodo CLIA 8.8 U.I./ml (negativo inf. a 0.4)
e IgM metodo CLIA 26.2 U.A./ml (negativo inf. a 30.0)Commento: Infezione pregressa.
Anche se i parametri dei 2 laboratori sono diversi, penso di aver capito di aver contratto questo virus a gennaio, poi superato a maggio. Ho letto però che può ripresentarsi (io sono un'insegnante di scuola materna, quindi sempre a contatto con i bambini!) e ora che sono in gravidanza, ho paura per il feto. Ho letto che può provocare gravi malformazioni. Volevo sapere: ripeterò il test, ma non c'è nessuna cura possibile? O un modo per debellarlo completamente? Non riesco neanche a pensare all'aborto, dopo tutti i sacrifici che abbiamo fatto per avere questo bambino!
Ho già richiesto un consulto per ginecologia, ma mi hanno consigliato di richiederlo a infettivologia.
Grazie per l'attenzione.
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente premesso che nessuna decisione deve essere presa nel suo caso in seguito ad un consulto on-line, e che in nessun caso e per nessun motivo possiamo sostituirci al ginecologo ed all'infettivologo curante, le anticipo il mio parere ad esclusivo titolo di opinione clinica. Personalmente il CMV non lo avrei ripetuto, lei ha avuto l'infezione, è passata, finita la storia. In nessun caso vi sono indicazioni a ripetere il test CMV se si ha la prova come nel suo caso di pregressa infezione, poichè cade nell'angoscia senza motivo. In definitiva starei serenissima.
[#2] dopo  
Utente 538XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott. Masala lei ha pienamente ragione: una decisione deve essere sempre ponderata e presa insieme all'aiuto di specialisti fisicamente "presenti". Il mio era solo un pensiero e una preoccupazione. Niente di più.
Io ho posto il quesito in quanto avevo letto che il CMV, anche se in rari casi, si può ripresentare e può provocare malformazioni al feto in caso di gravidanza.
Quindi la ringrazio molto per il chiarimento.
Cercherò di stare serena.
Grazie.
[#3] dopo  
Utente 538XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno. Ho appena ricevuto il risultato del test CMV effettuato a 15 giorni di distanza dall'ultimo, in un laboratorio diverso:

CMV: S-IgG (MEIA) 228,9 UA/ml
S-IgM (MEIA) DUBBIO
CMV: S-IgG Avidità (ELFA) 0,84 % Bassa <0,8
Alta >0,8

La presenza dubbia di IgM non confermata dal secondo metodo ed associata ad un alto titolo di IgG ad elevata affinità depone per un falso risultato

CMV: S-IgM (ELFA) 0,68 Indice Negativo < 0.70
Dubbio 0.70-0.90
Positivo >0.90


Ora: penso di aver capito che, utilizzando il primo metodo, la risposta era ancora dubbia. Per cui hanno utilizzato un secondo metodo da cui risulta che ho avuto in passato il CMV, ma che ora non ce l'ho più in atto. Ma è esatto? Posso stare tranquilla? Grazie in anticipo per l'aiuto...
[#4] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Ribadisco quanto già scritto.