Utente 247XXX
Buona sera sono Antonio . Da 18 mesi sto provando con mia moglie ad avere un figlio.Dopo un primo spermiogramma fatto a settembre scorso risultava una motilità del 40% con morfologia del 30%. Dalla spermiocoltura risultava una infezione escherichia coli con carica batterica 1000000. dopo vari antibiotici seguiva altra spermiocoltura dove risultava proteus mirabilis. Ancora cura antibiotica con codex ed integratori (argina,maca). Due settimane fa ho eseguito un altro spermiogramma con motilità 40% e morfologia 26%. Ho eseguito anche un ecodoppler per verificare se c'era qualche varicocele ai testicoli...tutto ok. Mia moglie ha eseguito vari analisi sembra tutto regolare tranne un valore l'ormone antimulleriano nei 3 gg successivi al ciclo risulta basso 0,4. un ginecologo andrologo mi ha prescritto nel suo studio un ecodoppler con flussometria dicendosi preoccupato del calo della morfologia al 26%.Ci siamo allarmati perchè ci ha detto che secondo lui dobbiamo sbrigarci a fare la fivet . Vi chiedo un vostro parere a riguardo,se la situazione è così grave(da arrivare alla fivet) o può migliorare facendo qualche cura ormonale o altro ,Io da qualche anno prendo norvasc da 0,5 . Volevo sapere inoltre se conviene continuare con gli integratori lo stesso medico me ne ha prescritti altri (genadis)che costano un botto.Grazie mille Antonio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da questa postazione, difficile dare delle indicazioni terapeutiche mirate senza avere visto nulla ne aver fatto una valutazione clinica diretta.

Certo una morfologia a 26% , con le attuali indicazioni date dall'OMS, non è un dato drammatico che da solo giustifica il ricorso ad un FIVET.

Se comunque desidera poi avere informazioni più dettagliate sull’utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, le consiglio di consultare anche gli articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agli indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1026-inseminazione-intrauterina.html

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215-fecondazione-vitro-icsi-svolgono-avviene-laboratorio.html .

Un cordiale saluto.