Utente 176XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 23 anni, di buona salute generale, a parte il sottopeso (43kg x 163cm); non fumo, bevo un caffé al giorno e lavoro in fabbrica, quindi mi muovo parecchio.
Negli ultimi cinque anni ho fatto vari ECG, un'ecografia al cuore e ho messo per due volte l'holter. Quest'ultimo, entrambe le volte, ha dato diagnosi di aritmia respiratoria ed extrasistolia sporadica (15 battiti mancanti nel primo e 30 nel secondo).
Sono molto apprensiva riguardo al mio cuore e a volte mi preoccupo per niente, ma vorrei sapere da Voi se l'aritmia e le extrasistole "abbinate" possono causare problemi piu' seri, oppure se restano comunque anomalie innocue come se prese singolarmente. La mia media di FC é circa 80-85 battiti al minuto.
Specifico che non mi danno disturbi, a parte qualche episodio di tachicardia o palpitazioni.

Spero di essermi fatta capire e mi scuso se é una domanda scontata, ma preferisco una rassicurazione in piu' piuttosto che una in meno.

Grazie e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
L' aritmia respiratoria è la NORMALE variazione di frequenza legata agli atti del respiro (quando si inspira il cuore accelera, quando espira rallenta).
Rare extrasistoli non hanno nulla di preoccupante.

Stia tranquilla!