Utente 377XXX
Buonasera a tutti,
Vi spiego brevemente il mio problema.
Da tre giorni a questa parte avverto bruciore nel corso della minzione, che si protrae poi per diversi minuti alla fine della stessa. Si tratta di un dolore localizzato all'attaccamento del frenulo al glande, che talvolta compare però anche lontano dalla minzione vera e propria, e che si alterna a ipersensibilità proprio di quella zona del glande.
Il medico curante mi ha dato norfloxacina per una settimana per curare sospetta cistite: in passato ho sofferto di episodi simili dovuti a prostatite diagnosticata dal mio urologo di fiducia, ma per ora il medico di base mi ha detto di non voler considerare l'ipotesi di infiammazione prostatica.
Vorrei un vostro parere, considerando che al contempo mi sembra talvolta di avere sensazione di bruciore e ipersensibilità anche nella zona perianale, oltre che sulla sacca scrotale.
Non so quanto questi sintomi possano essere fra loro correlati ma, forse alla luce del precedente episodio di prostatite, non sono molto convinto della diagnosi di cistite fatta dal mio medico di base.
Aggiungo che sono in cura da un giorno con la norfloxacina e che per ora non avverto alcun tipo di miglioramento.
Grazie in anticipo per la vostra cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i maschi non hanno quasi mai la cistite, ma per solito hanno rostatite. Torni dal suo collega di fiducia per diagnosi definitiva, per intanto si astenga da the, caffè alcoolici, piccanti insaccati, fumo.