Utente 399XXX
salve ho avuto un episodio di FA febbraio 2015 e un secondo novembre 2015 il primo durato 40 ore trattato ps con flebo il secondo dopo 12 ore sempre al ps con flebo sono molto sintomatico e quindi so quando arriva e quando va via infatti avevo avuto un episodio di 10 secondi passato con respiri profondi e lo sentito subito ho fatto tutti esami holter ecocardiogramma rx al cuore niente cuore sano,ho 42 anni una lieve ipertensione trattata con conversil 5 una la sera,un cardiologo mi dice che devo prendere anticoagulante che sono score 1 per ipertensione anche se lieve il secondo dice visto eta e le distanze delle recidive e le durate e la normalita del atrio sx sono a basso rischio e non prendere anticoagulante ma solo 1,25 la mattina di cardicor per prevenzione recidive,sono nella confusione totale...volevo un vostro parere in riguardo ..quelli che ho consultato sono cardiologi non aritmologi,,,il medico di base mi ha detto che potrei fare il metodo pillola in tasca senza andare al ps distinti saluti ed auguri

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sinceramente io consiglierei una terapia anticoagulante con Coumadin o i NAO.
Inoltre una profilassi antiaritmica con i farmaci moderni non comporta alcun effetto collaterale.
Inoltre 5 mg di coversyl per una persona del suo peso e' una dose pediatrica.

Ad ogni modo cerchi di ottenere coi farmaci valori pressori inferiori a 120/70 mmHg.
Butti via il sale dalla dieta.
Cammini un'ora tutti i giorni a passo svelto.
Eviti ovviamente caffeina , cola, energy drinks, alcool e stia lontamno dal fumo

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
grazie dottore ma per le recidive mi hanno dato il cardicor come antiritimici intende tipo rittimol,prendo conversil 5 perche avevo senpre la pressione 145 150 80 85 essendo monorene dalla nascita era piu un nefroprotettore,ma aspirina nel mio caso non serve ho letto su internet grazie per avermi risposto,solo visto le risposte in due visite totalmente contradittorie.ps il secondo mi aveva detto che avevo 1.3 di rischio ictus e se prendevo il cumadin avevo 1.2 di rischio emorraggia,ma allora devo scegliere di morire con un ictus ho avendo un emorraggia grazie e scusi il disturbo..
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
come crede.
Ma non e' una partita di calcio .
Un pazuiente giovane come lei che ha avuto gia' due episodi di f.a. tendera' a fibrillare di nuovo.
E questo significa un alto rischio embolico.
Nei confronti del quale il rischio emorragico e' ...banalòe.
Inolrte un pazuiente come lei dovrebbe essere sottoposto a terapia antiaritmica profilattica (priopafenone o flecainide9 al fimne di ridurre la possibilita' di nuova insorgenza di f.a..

Detto questo il Coversyl puo' avere azione nefroprotettiva (utilissima in un paziente monorene come lei) a opatto che il paziente presenti: 1 una creatininemia ed azotemia normali 2 -che beva almeno 1,5 - 2 litri di acqua al di

Altrimenti gli ACE inibitori possono essere pericolosi.


Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
si creatinina e azotemia sono normali e bevo 2 lt acqua al giorno ma allora il cardicor non e un antiritmico scusi qualche errore ortografico,non mi piace il calcio,1.3 contro 1.2 mi e stato detto dal cardiologo anche la pillola in tasca me la detto un dottore,quindi ho in italia si regalano le lauree ho le hanno preso in albanina scusi lo sfogo so che ci sono dott bravi peccato che lei sia un po troppo lontano... buona serata ..molto ma molto gentile deve essere una persona molto disponibile..
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
FAccio del mio meglio.
Ma ci sono anche cardiologi piu' bravi di me.
La saluto ed auguri

cecchini