Utente 896XXX
Salve gentili dottori,
a causa di extrasistoli percepibili, che mi sono finora state diagnosticate come benigne, mi sono anni fa sottoposto a diversi esami (vari elettrocardiogrammi, holter e un ecocardiogramma). Ogni 2-3 anni faccio un holter.
Di recente mi sono capitati due fenomeni particolari.
1- In piscina (faccio nuoto non agonistico, 2 volte a settimana) in una pausa dopo una serie di vasche ho sentito una singola extrasistole ben percepibile ("il cuore in gola") ma non molto fastidiosa (di regola non avverto extrasistoli durante o dopo sforzi fisici, ma solo dopo masturbazione o durante la digestione).
2- Qualche notte fa mi sono svegliato nel sonno con il fastidio tipico delle extrasistoli, sensazione molto fastidiosa che mi ha spaventato, ma il battito era regolare, sembrava solo debole e forse un po' lento (ero nella confusione del dormiveglia). Dormo e pancia in giù e girandomi la sensazione è passata.
NB: soffro di reflusso e prendo rabeprazolo 20 mg la mattina.

Intanto oggi ho ritirato il referto del mio ultimo holter (28/10/2015) che non ho ancora fatto vedere al medico curante e dice:
diagnosi: extrasistolia
terapia: IPP
81636 battiti in totale
1 extrasistoli ventricolari
10 extrasistoli sopraventricolari
freq. min. 35 alle ore 03:26
freq. med. 57
freq. max. 112 alle ore 7:56
INTERPRETAZIONE:
Ritmo sinusale tendensialmente bradicardico, in modo più marcato nelle ore notturne, senza pause asistoliche di rilievo (RR massimo 1.820 msec alle ore 4:10).
Extrasistolia sopraventricolare sporadica (4 extrasistole sopravetricolari isolate, salva di 6 battiti a frequenza 82/min)
SIngola extrasistole ventricolare
Non aritmie ipocinetiche

Che significa terapia IPP? L'inibitore della pompa protonica che assumo già?
Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Giusto, per IPP si intende proprio inibitore della pompa protonica. Come di prassi il collega refertatore ha correttamente riportato i farmaci che il paziente ha assunto nel corso della registrazione.
Per il resto, a parte la brevissima salva di extrasistoli sopraventricolari (peraltro con una frequenza ventricolare normale!) il referto dell'esame non evidenzia nulla di significativo.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 896XXX

Iscritto dal 2008
Quindi non sono richiesti altri accertamenti, giusto? Posso continuare col nuoto senza problemi?
Grazie per la celere risposta!
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Leggendo ciò che Lei ha riportato non si leggono richieste di altri accertamenti nè divieti di continuare l'attività sportiva finora praticata.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 896XXX

Iscritto dal 2008
Grazie!