Utente 402XXX
Buongiorno,
Vorrei descrivermi la mia situazione per ricevere un aiuto.
Sono un ragazzo di 18 anni e da 3 soffro di pubalgia bilaterale (probabilmente cronicizzata) che sto provando a sconfiggere da 6 mesi... Dopo varie terapie (laser, ultrasuoni, tecar etc. Più stretching, ginnastica posturale e chi più ne ha più ne metta), ora gli adduttori vanno molto meglio ma mi rimangono diversi fastidi soprattutto tra ano e testicoli e intorno al pene. Inoltre quando ho dolore nella zona inguinale i testicoli diventano duri e "strani" al tatto. Ho un sospetto che possa essere un problema alla prostata visto che ho il glande ipersensibile e a volte soffro di desquamazione, sensazione di vescica non svuotata e di bruciore, eccessivo sgocciolamemto, le mutande appena sono leggermente strette mi iniziano a far molto male all'inguine e ho problemi di eiaculazione precoce.
Secondo voi può essere che la pubalgia è stata sconfitta e i problemi che ho ora sono dovuti da una prostatite o qualcosa di simile?
Magari può aiutarvi che l'anno scorso facendo gli esami di sangue e urine il dottore mi disse di bere molta acqua perché dei valori riferiti alle urine facevano pensare ad una infezione... In più a 10 anni circa ho sofferto di orchite ad un testicolo.
Grazie per lo spazio concesso e per la eventuale risposta.

P.s. Se non sono stato abbastanza chiaro potete chiedere e cercherò di spiegarmi meglio o di fare un'anamnesi più completa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

alla sua domanda specifica una risposta netta e precisa: "i problemi che ha potrebbero essere dovuti ad una prostatite..." .

Ora risenta in diretta il suo andrologo od urologo di riferimento; nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

http://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Dottor Beretta innanzitutto la ringrazio per la celere risposta.
Ho letto gli articoli ma se possibile vorrei approfittare della sua competenza e gentilezza.
La prostatite può causare problemi di infertilità?
Dovrei andare urgentemente da un urologo oppure non c'è fretta? Tra l'altro non ne ho uno di fiducia, devo andare dal medico di base e mi consiglierà lui il da farsi?
In più vorrei chiederle cosa mi devo aspettare dalla visita e quindi che esami dovrò fare per la diagnosi

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

al primo quesito un chiaro sì; poi, senza ansie inutili, bisogna, appena possibile, sentire eventualmente anche un esperto urologo ma il primo passo è sempre quello di andare dal suo medico di famiglia e a lui, in diretta, esporre il suo problema clinico specifico, sarà sempre lui poi a darle le prime eventuali indicazioni diagnostiche (indagini colturali e quant'altro) e a ruota anche ad indicarle la struttura e lo specialista di riferimento da consultare.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Mi scusi davvero per l'insistenza, ma ovviamente sono molto preoccupato, anche perché ho solo 18 anni e una vita intera davanti... È frequente che la prostatite porti all'infertilitá?
In che modo sono legati i problemi al glande (ipersensibilità, desquamazione e due volte mi è capitato di riscontrare un taglietto sul prepuzio) con la prostatite?

Le auguro una buona giornata.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto un esame del liquido seminale con relative valutazioni colturali?

Sentito il suo andrologo od urologo di riferimento?

Fatto questo poi in modo più realistico e mirato ci riconsulti, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore,
Ho parlato ieri con il dottore che mi ha in cura insieme al fisioterapista per la pubalgia, anche secondo lui posso avere una qualche infiammazione come la prostatite, perciò lunedì avrò il numero di un urologo e prenoteró la visita.
Sicuramente appena saprò di più scriverò qua perché sono molto contento per l'ascolto e l'aiuto che mi sta concedendo.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, qua siamo, se lo desidera e lo ritiene utile, ci riaggiorni.

Un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera,
Oggi ho fatto la visita da un urologo/andrologo privatamente perché tramite ospedale dovevo aspettare maggio.
Ho spiegato la mia situazione e i miei sintomi, e dopo la visita con tastazione dei testicoli e osservazione del glande, il dottore mi ha detto che secondo lui tutti i dolori sono causati dalla pubalgia e dalla crescita (ma sono sviluppato da tempo). Secondo lui quindi è tutto nella norma ma per sicurezza vuole che faccio urine coltura, spermiocoltura e flussometria delle urine.
Io non sono convinto di questa visita, non mi ha minimamente parlato di prostatite...
Mi potreste spiegare come fare la spermiocoltura? Metto lo sperma in un contenitore e dove lo porto? Entro quanto tempo?
Grazie per l'aiuto
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua ora le indicazioni diagnostiche suggerite; per la spermiocoltura bisogna fare la raccolta presso il labortario dedicato indicatole, il campione di liquido seminale deve essere raccolto in un contenitore naturalmente sterile.

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Quindi "l'atto" lo dovrò fare direttamente là oppure il contenitore sterile lo dovrò riempire a casa?
Mi scusi per la domanda ma il sesso è purtroppo un tabù in casa quindi vorrei capire meglio come funziona questa visita.

Cordiali saluti e grazie per la comprensione.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sempre bene fare la raccolta, come già dettole, in laboratorio in modo che la consegna è immediata.

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Ok, le farò presso l'ospedale, così almeno su questi esami risparmio un po'...
Appena avrò gli esiti se a lei non crea disturbo avrei il piacere di condividerli con lei per avere un parere.

Ancora cordiali saluti.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
[#14] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno,
Sto aspettando di fare gli esami
Ma nel frattempo stamattina mi è spuntata una pallina rossa molto dolorosa che ha l'aspetto di un brufolo... Devo preoccuparmi o può trattarsi semplicemente di un brufolo, visto anche che in questo periodo me ne sono spuntati anche su altre parti del corpo?
[#15] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Dimenticavo, c'è una puntina bianca molto sporgente
Può essere che era già presente ma ora è maturato e per questo fa così male?
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Diagnosi forse corretta ma senta sempre in diretta il suo medico di fiducia.