Utente 239XXX
Buongiorno gentili Dottori, da circa una settimana e mezzo mi si è presentato un brufolo sul labbro destro della vagina. Dopo un controllo medico col ginecologo, sono arrivata alla conclusione che era un brufolo e non la ciste del Bartolini. Mi ha dato quindi antibiotico, flaminase come antinfiammatorio e sufargen in crema. Sono già 5 giorni che sto facendo la cura, ma sembra non passare. La mia domanda è: la devo far incidere ad un chirurgo? E poi l'intervento può essere fatto in ambulatorio in anestesia locale oppure no? Perché io vorrei togliermi questo briciolo enorme che mi crea disagio anche nel camminare o sedermi, sebbene prendo anche tutti questi farmaci che non mi hanno fatto nulla. Grazie in anticipo per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovambattista Caruso
20% attività
0% attualità
0% socialità
PATERNO' (CT)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Ovviamente senza visitarla non posso giungere a una conclusione. Il suo ginecologo esclude la cisti di Bartolini tuttavia potrebbe trattarsi di una semplice cisti sebacea in flogosi che non risponde alla terapia antibiotica. In tal caso l'incisione della tumefazione dovrebbe risolvere i sintomi. Il mio consiglio è quello di rivolgersi a un chirurgo, sarà lui a valutare la situazione e se necessario intervenire. L'incisione può essere fatta benissimo in ambulatorio in anestesia locale.
[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ovviamente mi rivolgerei ad un ginecologo trattandosi di lesione a carico della vagina.