Utente 403XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 24 anni e sono particolarmente soggetta a cistiti.
Nell'ultimo mese ho avuto due episodi di cistite, l'ultimo poco meno di un mese fa con anche qualche perdita di sangue e causato da Klebsiella pneumoniae e forse non completamente guarito (sto aspettando i risultati dell'urinocoltura).
Tutto questo prologo per dire che un paio di giorni fa ho trovato dei linfonodi superficiali ingrossati a livello sopra-pubico, alcuni più morbidi altri più duri, comunque tutti mobili. Sono andata dal chirurgo che mi ha confermato che si tratta di linfonodi che non dovrebbero preoccuparmi e mi ha detto che potrebbero essersi ingrossati per una rasatura più traumatica del solito.
Le 3 domande che volevo porre sono:
- come mai alcuni hanno una consistenza più dura degli altri?
- anche l'ingrossamento di linfonodi che si trovano leggermente sopra alla zona della ceretta possono essersi infiammati per quello?
- questo mese di cistite non può aver contribuito alla loro infiammazione o avrebbe causato l'ingrossamento solo di quelli profondi?

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive e da quanto riporta in relazione alla visita si tratta di linfonodi reattivi (=reagiscono a batteri, virus, miceti....) che hanno scarso significato patologico. Sufficiente un controllo a distanza con il curante.

Ora però in attesa di eventuali controlli (anche i linfonodi reattivi possono persistere ingrossati per tempi lunghi) non si rovini l'esistenza (^____^) cercando informazioni sulla rete su un tema così ansiogeno

Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti, ma che hanno in comune...la cancerofobia.

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html
http://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-collo-gonfi#2225113
http://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni
http://www.medicitalia.it/consulti/Oncologia-medica/501083/Preoccupazione#2295319
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.htm

Tanti saluti
Salvo Catania
[#2] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore,
innanzitutto la ringrazio molto per la risposta.
Devo ammettere che più che di cancerofobia ogni tanto ho "attacchi" di ipocondria da medico in erba e il fatto di avere a giorni l'esame di semeiotica chirurgica non aiuta ^___^.
La ringrazio molto per i chiarimenti, ha fugato i dubbi che mi erano rimasti.
Seguirò il suo consiglio e li farò controllare più in là dal medico di base, nel frattempo cercherò di dedicarmi allo studio di argomenti diversi dalle linfoadenopatie.

Tanti saluti!
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si mi pare il caso anche perchè se studia medicina è a rischio doppio di ansia cancerofobica (^_____^)

Quando studiavo medicina io per fortuna, e lo scrivo seriamente, non esisteva il Dottor Internet.

Saluti