Utente 405XXX
Salve dottori, premetto che ho scritto nella sezione psicologia pochi giorni fa ma siccome non ricordo la password non posso rientrare, chiedo scusa.

Comunque la situazione è questa:

Da un po' di giorni noto che quando mi masturbo abitualmente, una volta al giorno in media (lo faccio senza ausilio di filmini hard o altro, solamente con l'immaginazione) arrivo alla massima rigidità anche facilmente direi, però rispetto a prima, appena mi deconcentro minimamente l'erezione perde di rigidità molto rapidamente, perdo tipo 2/3 di erezione insomma, in poco tempo.

Bhe per me non è normale, sono sicuro che è un fenomeno non abituale per me, c'è qualcosa che non quadra insomma, è diverso da come è sempre stata la mia erezione.
Dopodichè devo riconcentrarmi e applicarmi un pochettino, riprendo l'erezione e arrivo all'orgasmo.

aggiungo che tempo fa mi venne diagnosticato un lievissimo varicocele sx, non so se possa influire sull'erezione, voi che dite?

L'eccitazione c'è, il desiderio c'è, su questo non ci piove, per questo mi preoccupo un pochettino.

Dottori io non cerco una diagnosi dal web naturalmente, cerco solo possibili cause,
se nel mio caso possono essere solo psicologiche o può essere qualcosa di fisico nonostante il mio pene arrivi comunque in erezione massima (il problema sta che se mi distraggo 2 secondi, l'erezione va giu, quando di solito non è così).

E quali controlli devo fare per assicurarmi che fisicamente vada tutto bene.


Dottori attendo delle risposte esaustive gentilmente, vi ringrazio molto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,anche noi attendiamo risposte esaustive da lei...considerando che la valutazione del benessere sessuale di un maschio non dovrebbe essere limitata alle modalità della masturbazione ma,anche,e,soprattutto,vivendo delle relazioni reali e non virtuali.Le implicazioni psicologiche,alla sua età,e non solo,sono scontate ma un esperto andrologo,con una diagnosi di primo livello potrà agevolmente inquadrare il caso clinico.La presenza di un varicocele é ininfluente.Ha mai eseguito uno spermiogramma?Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Dottor Izzo grazie per aver partecipato al consulto.

Anche l'andrologo che mi visitò disse che non avrebbe influito sull'erezione.

Comunque lei lo spermiogramma me lo consiglia collegandolo al varicocele o riguardo l'erezione?

Lo spermiogramma lo feci dopo aver diagnosticato il varicocele e non uscì perfetto, se trovo i risultati li posto.

Feci un'ulteriore visita chiedendo all'andrologo di una possibile operarazione poichè volevo star tranquillo ma mi disse che non era strettamente necessaria, così per impegni vari e altro l'ho rimandata ma mi opererò.


Lei quindi sostiene che è inutile trarre fini dalla sola masturbazione?
Bhe l'erezione c'è ed è anche completa e massima, e che ultimamente distogliendo un attimo il pensiero l'erezione cala più rapidamente del mio solito.

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
....fenomeno tipico di una vita sessuale non pienamente gratificante,