Utente 861XXX
SALVE HO 44 ANNI TRE ANNI FA TRAMITE UN PRONTO SOCCORSO SENTITOMI MALE CON BATTITI ACCELLERATI MI DIAGNOSTICAVANO UNA FIBBRILLAZIONE ATRIALE CONVERTITA FARMOCOLOGICAMENTE E ANCHE CON CARDIOVERSIONE,PERSISTE E MI SIRIGGO DA UN ARITMOLOGO CHE MI FA UNO STUDIO ELETTROFISIOLOGICO SENZA ALCUN RISULTATO MI DIMETTE CON CURA DI ALMARYTM E CARDIOASPIRINA CON CONSIGLIO DI ANDARE AL SAN RAFFAELE A MILANO PERCHè BISOGNAVA FARE L'ABLAZIONE PASSANDO NEL'ATRIO SINISTRO, L'HO FATTA MA DA ALLORA SONO PASSATI 4 MESI E QUASI TUTTI I GIORNI HO LA TACHICARDIA CHIAMO L'OSPEDALE E MI DICONO CHE è NORMALE IL CUORE SI DEVE RIMODELLARE E SOLO ALLORA VA VIA LI RICHIAMO PERCHè PERSISTE E MI DICONO CHE LA DEVO RIFARE ?????? SONO PERPLESSO MI DATE UN CONSIGLIO COSA FARE GRAZIE ENZO

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, purtroppo le tachiaritmie sono dovute alla alterazione del normale tessuto cardiaco per la presenza spesso congenita di "circuiti" elettrici alternativi alla normale via di conduzione elettrica cardiaca. Il suo non è un caso isolato, la procedura di ablazione (ossia di eliminazione) di un circuito non preserva il paziente dalla formazione di altri circuiti suppletivi che poi a distanza si rendono evidenti. Circa il 10% delle ablazioni va incontro a recidive. Certamente prima di giungere alla conclusione finale di dover procedere ad un altro studio elettrofisiologico (cosa nel suo caso altamente probabile) è d'uopo indagare dapprima su eventuali stati anemici, distiroidei o eventuali processi infettivi che possono essere causa di tachicardia. Inizi a praticare pertanto esami del sangue ed un Holter ECG, può darsi che vi siano cause secondarie responsabili del suo stato.
Cordialmente
[#2] dopo  
62314

Cancellato nel 2008
Un consiglio: lei si era rivolto al S. Raffaele; ritorni al S. Raffaele.

Saluti
[#3] dopo  


dal 2008
salve Dottore è un ironia o lo devo prendere come consiglio grazie
[#4] dopo  
62314

Cancellato nel 2008
Assolutamente un consiglio !! il S. Raffaele è uno dei centri più validi in Europa.

Cordiali saluti
[#5] dopo  


dal 2008
grazie speriamo che la seconda volta risolvo il problema
[#6] dopo  


dal 2008
salve dottore ho fatto tutti gli esami del sangue con esito negativo holter 24 h
frequenza cardiaca
freq. minima 4 intervalli 58bpm at 2:17
freq. massima 4 intervalli 180bpm at 10:13
freq.media 4 intervalli 97 bpm
freq. minima oraria 82 bpm at 1:00
freq. massima oraria 116 bpm at 14:00
battiti analizzati 133388
minuti analizzati 1379
fine periodo monitoraggio 12:11
variabilita' frequenza cardiaca
sdnn 24 ore: 137
indice sdann: 96
indice sdnn: 85
rmssd: 82
pnn50: 52
poptenza pettrale-24 ore 4921.7
potenza spettrale minima: 2388.0
potenza spettrale massima: 12667.9
ectopia sopraventricolare
fibrillazione/flutter atriale: 99.9%

[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, può inviarci il referto: nella trasmissione dati non si comprende se è in F.A. o in ritmo sinusale. Grazie
[#8] dopo  


dal 2008
come mandarlo
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente nella pagina iniziale del suo Holter c'è la risposta di tale esame, deve solo trascriverla.
[#10] dopo  


dal 2008
CONCLUSIONI
Fibrillazione atriale.FC media:97 bpm .Frequenza cardiaca minima:58bpm alle 2:17.Frequenza cardiaca massima:180 alle 10:13.Pause superiori a 2,5 secondi: 0 .Battiti ventricolari 0,con 0 Run V e 0 Coppie V,eventi di Bigeminismo Ventricolari 0,eventi di Trigeminismo Ventricolare 0.Totale Minuti Episodi ST significativi 0.
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, dalle conclusioni del suo esame si evince una frequenza cardiaca ai limiti alti della normalità (preferibile tra 70-90 bpm) cui si associa la permanenza della fibrillazione atriale. Tale aritmia e la sua cronicizzazione richiedono, a mio avviso, una modifica terapeutica in quanto i farmaci che lei assume sono utilizzati nella prevenzione di tale aritmia e non certo nel trattamento di stabilizzazione. E' ovvio che, senza averla mai visitata, e senza procedere almeno ad un ecocardiogramma colordoppler, non posso consigliarLe una terapia adeguata al suo stato, ma solo raccomandarLe vivamente di affidarsi ad un cardiologo di sua fiducia.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti.
Saluti
[#12] dopo  


dal 2008
dottore io ho fatto l'ablazione